rotate-mobile
Sport

Trapani-Vicenza, contestazione dei tifosi: "Via da Vicenza chi non è degno"

Prima della partenza della squadra alla volta di Trapani, il gruppo Lanerossi Crew ha affisso, nella serata di giovedì, uno striscione lungo le mura del Menti. Il messaggio è molto chiaro: "Pretendiamo il massimo impegno, via da Vicenza chi non è degno"

Non è stata una settimana serena (e come avrebbe potuto...) quella dei tifosi biancorossi, protagonisti, nel secondo tempo di Vicenza-Perugia del primo sciopero del tifo a distanza di quasi una decina d'anni.

Con la squadra già sotto per 3-0, il pubblico della Sud ha ammainato le bandiere e spento i cori, lasciando la squadra in un silenzio irreale interrotto solo dai canti festosi dei tifosi ospiti. Solo durante i minuti di recupero, lo stadio ha ripreso voce ma per scandire un "Meritiamo di più". A poco sono servite le scuse dei giocatori, protagonisti (forse) del peggiore match della stagione, quando alla vigilia mister Bisoli (non esente da errori) aveva promesso la prima vittoria stagionale. 

Dopo qualche scambio di battute tra alcuni tifosi ed il mister e il presidente Pastorelli, avvenuto in settimana al centro tecnico di Isola Vicentina, il gruppo ultras Lanerossi Crew ha affisso, nella tarda serata di giovedì, uno striscione sulle mura del Menti, un messaggio alla squadra prima della partenza per Trapani: "Pretendiamo il massimo impegno, via da Vicenza chi non è degno". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapani-Vicenza, contestazione dei tifosi: "Via da Vicenza chi non è degno"

VicenzaToday è in caricamento