Sabato, 12 Giugno 2021
Sport Stadio

Morosini, la morte fu causata da cardiomiopatia genetica

La perizia richiesta dalla Procura di Pescara mette fine ai dubbi sulla morte del giovane calciatore, avvenuta il 14 aprile scorso. Per anni al Vicenza calcio, gli verrà intitolato il centro di Isola Vicentina

La vita di Piermario Morosini è stata stroncata da una cardiomiopatia aritmogena, durante Pescara-Livorno, il 14 aprile scorso. È quanto risulta dalla perizia chiesta dalla Procura di Pescara: si tratta di una malattia di probabile origine genetica che produce aritmie ventricolari. Il centrocampista 25 enne si accasciò in campo, sotto gli occhi degli altri calciatori e del pubblico, per morire poco dopo.

La morte di Morosini aveva destato molta commozione nel calcio italiano, in particolare nella città Berica dove Piermario aveva militato 2 anni ed alla quale era ancora molto legato. La società ha ritirato la maglia 25 e intitolerà al "Moro" il centro sportivo di Isola Vicentina. MOROSINI: TUTTI GLI ARTICOLI


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morosini, la morte fu causata da cardiomiopatia genetica

VicenzaToday è in caricamento