rotate-mobile
Sport Stadio

E' un Vicenza opaco ma mai domo, Cocco trova il pari al novantesimo

I biancorossi non sono apparsi in giornata di particolare vena ma nonostante ciò, come contro il Lanciano, sono riusciti a ritrovare il pari dopo essere andati sotto per due volte. Pescara in vantaggio prima con Melchiorri, poi con Brugman, raggiunto da Cinelli e poi da Cocco al novantesimo

Come va valutato un punto strappato su un campo difficile al termine di una prestazione tutto fuorchè impeccabile? Alla fine bene, perchè il Vicenza come già contro il Lanciano, due volte sotto nel punteggio. è andato a riprendersi il risultato, dimostrando il carattere giusto e rimanendo ancora imbattuto dall'inzio del girone di ritorno.

Bene che ora ci sia un lungo intervallo di tempo prima del prossimo impegno, lunedì 16 marzo quando al Menti sarà ospite il Catania. I biancorossi hanno dato l'impressione di essere un po' alla corde, risultando poco lucidi nei passaggi e soffrendo un Pescara bravo ad interrompere le trame del gioco del Vicenza e a ripartire. Il campanello d'allarme dei quattro gol subiti in due partite va ascoltato. perchè dietro si sta facendo un po' di fatica (oggi è sembrata pesare l'assenza di Manfredini) ma resta comunque la buona sensazione data da una squadra che in una giornata di difficoltà è riuscita con il cuore a portare a casa il risultato positivo. La brutta notizia è l'ammonizione presa da Cocco che diffidato salterà la prossima partita, anche se Petagna ha già dimostrato di essere una buona alternativa, mentre Ragusa, oggi in campo e in gol con la Primavera (3-0 al Napoli), pare prossimo al rientro.

LE INTERVISTE DEL POST PARTITA 

LA CRONACA

La sorpresa dell'ultima ora è Bremec titolare al posto di Vigorito che accusa un dolore durante il riscaldamento. Sarà proprio il portiere alla fine tra i migliori in campo del Vicenza. Sono i biancorossi a pungere per primi al 14', azione sulla sinistra di Giacomelli il cui diagonale viene deviato con un piatto di prima intenzione di Laverone all'altezza del secondo palo. toccato in angolo. Il Pescara stuzzicato risponde un minuto dopo con Melchiorri, lesto ad approfittare di un pallone perso dalla difesa biancorossa e a provare il diagonale mancino sul fondo di poco. La partita vive qualche fase di stanca ma al 30' è il Vicenza a bussare di nuovo dalle parti di Fiorillo con un tiro cross di Giacomelli che grazie al vento rischia di sorprendere il portiere biancoazzurro che smanaccia in angolo. Sette minuti più tardi Salomon salta nel cuore dell'area su un corner ma di testa impatta mandando alto sopra la traversa. Al 38' Sansovini liberato in area prova il diagonale che esce di un palmo sul palo distante per quella che è l'occasione più importante della prima frazione. L'ultimo sussulto della prima frazione è di Caprari che gira in porta trovando però Bremec pronto alla risposta.

Il Vicenza inizia la ripresa con una clamorosa occasione, è il neoentrato Spinazzola a liberarsi bene sulla sinistra e pescare con un lungo cross, Cocco defilato sulla destra in area, il diagonale al volto dell'attaccante costringe Fiorillo a distendersi e deviare in angolo evitando un gol sicuro. Al 56' Moretti trova un corridoio centrale e ne approfitta per provare il destro rasoterra dalla distanza che Fiorillo blocca in presa bassa. Al 56' il Pescara passa: a Melchiorri viene concesso troppo spazio in area e l'attaccante avanza e calcia, la palla viene ribattuta, ma sulla stessa si avventa ancora lo stesso attaccante che spara il sinistro alle spalle di Bremec. Il Vicenza ci mette neanche dieci minuti per riorganizzarsi e pervenire al pari: calcio d'angolo battuto da Di Gennaro su cui salta Cinelli all'altezza del primo palo colpendo di testa e trovando un Fiorillo non esattamente impeccabile che smanaccia la palla nella sua porta. E' il primo (e sospirato) gol stagionale per il centrocampista ex Sassuolo. Neanche il tempo di gustarsi il pari che i biancorossi corrono un altro grandissimo rischio con Bremec bravissimo ad opporsi in uscita a Sansovini, messo a tu per tu con il portiere da un tocco smarcante di Melchiori. Al 75' ancora Bremec deve rispondere in angolo al colpo di testa di Sansovini, dimenticato da Camisa all'altezza dell'area piccola su cross di Rossi. Al 79' il VIcenza cerca di alleggerire la pressione degli avversari con un tiro di Cocco che Fiorillo controlla in due tempi. All'81 il Pescara passa nuovamente avanti, quando Pasquato dalla destra mette un pallone in area con Camisa che chiude su Sansovini ma la palla filtra ugualmente per Brugman che arriva dalle retrovie a mettere di piatto alle spalle di Bremec. Sembra tutto perduto ma giusto al 90', ancora Cinelli pennella un cross dalla sinistra, trovando Cocco pronto allo stacco imperioso con il colpo di testa che si insacca sotto l'incrocio per il suo tredicesimo gol (record per lui) stagionale e per il 2-2 biancorosso. Tre minuti di recupero decretati da Nasca e si chiude con un calcio di punizione di Di Gennaro alto sopra la traversa prima del fischio finale che mette il sigillo sul prezioso pari per gli uomini di Marino.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Pescara (4-4-2): Fiorillo; Zampano, Salamon, Pucino, Rossi; Politano (79′ Gessa), Brugman, Zuparic, Caprari (71′ Pasquato); Sansovini, Melchiorri.
A disposizione: Aldegani, Gessa, Fornasier, Abecasis, Paolucci, Pettinari, Venuti, Vrdoljak. All.: Baroni

Vicenza (4-3-3): Bremec 7; Sampirisi 5,5 (64′ Vita 6), Brighenti 6, Camisa 5, Garcia 6; Moretti 5,5 (79' Sbrissa s.v.), Di Gennaro 6, Cinelli 6,5; Laverone 6, Cocco 7,5, Giacomelli 5,5 (46′ Spinazzola 6).
A disposizione: Serraiocco, Gentili, Edge, Alhassan, Sbrissa, Mancini, Petagna. All.: Marino

Arbitro: Luigi Nasca della sezione di Bari, collaboratori Colella e Olivieri, quarto uomo Capraro

Reti: Melchiorri (P) al 13′ st, Cinelli (V) al 21′ st, Brugman (P) al 37′ st, Cocco (V) al 45′ st

Note: Pomeriggio velato con folate di vento, temperatura intorno ai 10 °C, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Pucino (P), Garcia Tena, Cocco (V). Angoli: 6-5. Recupero: 1′ p.t., 3′ s.t.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un Vicenza opaco ma mai domo, Cocco trova il pari al novantesimo

VicenzaToday è in caricamento