Orienteering, campionato regionale CO long distance: Francesco Pozza leader M16

Week end impegnativo su più fronti per gli atleti vicentini

Tre gli appuntamenti che hanno visto impegnati gli orientisti vicentini nello scorso fine settimana: il camionato Veneto Individuale a lunga distanza di corsa orienteering, la finale nazionale di trail orienteering ed il raduno nazionale del progetto giovani sprint.

Teatro della sfida regionale di corsa sono stati i boschi del Montello attorno a Giavera del Montello nel trevigiano, che tornano ad ospitare l’orienteering dopo la prova di Coppa Italia del 2018. Hanno preso parte alla gara quasi 200 concorrenti tra agonisti, esordienti e non agonisti iscritti in giornata; tra i partenti, presenti alcuni atleti del gruppo della Nazionale e della Squadra Veneta ad aggiungere prestigio e competitività alla gara.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad aggiudicarsi la categoria M 16 e il titolo regionale è stato Francesco Pozza, giovane portacolori del Vicenza Orienteering Team, mentre per le altre squadre vicentine una nutrita serie di secondi e terzi posti a dimostrazione che sono a incalzo dei migliori in regione.

In piena riviera romagnola, a Cesenatico, si è chiuso invece con una doppia sprint l'ultimo giorno di allenamento per gli azzurri della C-O. Il lavoro è stato coordinato dal responsabile del progetto, Alessio Tenani. Presenti tutte le squadre nazionali, giovanili incluse con le vicentine Annarita Scalzotto ed Alice Selem.

Si è trattato di due giorni di lavoro molto intensi iniziati ieri a Imola (ripetute knock out sprint) e Cesenatico (gara Trail-O e Mixed Sprint Relay a Cesenatico, nel Parco di Levante/Valverde). Le mappe di gara erano tutte con le nuove normative cartografica ISSprOM 2019, per aggiornare il prima possibile gli atleti.

Proprio la nuova simbologia ha creato non pochi problemi di concentrazione al portacolore paralimpico dell' Asiago 7 Comuni SOK che nella prova di Trail-O non è andato oltre la metà classifica, sbagliando strategia di gara. Tutta esperienza per un nuovo anno 2020 che si prospetta ricco di impegni per riscattarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Trasportano alimenti con 60 gradi nel furgone: maxi multa a un pasticciere

  • Folgorato da una scarica elettrica: grave operaio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento