Sabato, 12 Giugno 2021
Sport

Morte di Piermario Morosini: condannati i tre medici

Laura D'Arcangelo, giudice del tribunale monocratico di Pescara, ha condannato a un anno di reclusione il medico del 118 di Pescara Vito Molfese, e a otto mesi il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e il medico del Pescara Ernesto Sabatini per la morte del "Moro"

Piermario Morosini

Il processo di primo grado per la morte di Piermario Morosini, il 14 aprile del 2012, nello stadio Adriatico, si è concluso con la condanna a un anno di reclusione il medico del 118 di Pescara Vito Molfese, e a otto mesi il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e il medico del Pescara Ernesto Sabatini. I tre imputati sono stati anche condannati, insieme alla Asl di Pescara e alla Pescara Calcio, al pagamento di una provvisionale di150 mila euro. Lo ha deciso Laura D'Arcangelo, giudice del tribunale monocratico di Pescara. In mattinata il pm Gennaro Varone aveva chiesto una condanna a due anni per Molfese e l' assoluzione, perché il fatto non costituisce reato, per Porcellini e Sabatini. I tre imputati erano accusati di omicidio colposo.

Sotto accusa erano le carenze nelle procedure di soccorso, in particolare rispetto al mancato uso del defibrillatore, nonostante ce ne fossero due sul terreno di gioco e un terzo a bordo di un'ambulanza. Il giovane calciatore si accasciò a terra al 29' del primo tempo, durante Pescara-Livorno. In seguito il Vicenza Calcio, dove Morosini militò dal 2007 al 2009 e poi nel 2011, intraprese diverse iniziative in memoria del giocatore, tra cui ritirare la maglia numero 25.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Piermario Morosini: condannati i tre medici

VicenzaToday è in caricamento