Monza-Vicenza: cronaca di una fine annunciata

La situazione è disperata, ma non seria. Che ne dite?

Com’era prevedibile (e anche giusto, per molti) la notizia è arrivata. Monza-Vicenza non si giocherà. Il Monza continua ad avere 7 giocatori positivi agli esami, cui sono stati aggiunti i 2 in isolamento fiduciario, raggiungendo così il tetto previsto dalla norma per chiedere il rinvio della gara.

Un provvedimento che ha le sue ragioni e che probabilmente è destinato prima o poi a beneficiare anche altre squadre. I maligni, tuttavia, sostengono che la legge sportiva parla espressamente di “giocatori contagiati” mentre quelli posti in isolamento non sono (ancora) positivi al virus, aggiungendo: “Siamo sicuri che la stessa solerzia sarebbe stata applicata per altri club, fuori dall’ombra del Cavaliere?”

Oltre ai negazionisti e ai terrapiattisti ci tocca aggiungere adesso anche i complottisti pallonari. In realtà è questione di lana caprina, perché di qui a domani qualche altro tampone positivo sarebbe probabilmente saltato fuori. Quel è invece certissimo è che la regolarità di questa stagione (come peraltro già avvenuto nel campionato scorso a seguito della sospensione) appare fortemente a rischio, con le società che già dalla terza partita iniziano a marciare a truppe sparse, chi con più giornate, chi con meno.

Mettendo un grosso punto di domanda sui recuperi, visto che a dicembre si giocheranno da calendario due partite la settimana. Avevano ragione coloro che hanno chiesto a suo tempo di congelare tutto fino al termine dell’emergenza? In attesa di sapere il parere dei nostri lettori su questo pasticciaccio in salsa berlusconiana, non mi resta che chiudere con una citazione di tipo cinematografico. La situazione è disperata, ma non seria. Che ne dite?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Covid-19, Veneto in "zona rossa" per incidenza: salva la provincia di Vicenza

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

Torna su
VicenzaToday è in caricamento