Lr Vicenza - Virtus Verona: le pagelle di Alberto Belloni

Il voto del professore sulla prestazione dei biancorossi contro la "terza squadra di Verona"

Le pagelle al termine di LR Vicenza - Virtus Verona

GRANDI 6: pur essendo impegnato solo una volta, torna negli spogliatoi con due palloni nel sacco. Magari non per colpa sua, ma il dato non cambia. Spettatore non pagante per il resto della partita.

ANDREONI 6+: si danna l’anima spingendo come un ossesso sulla fascia di destra, creando anche qualche grattacapo agli uomini di Fresco. Resta il fatto che in due diverse occasioni su palla da fermo i rossoneri trovano lo schema proprio dalla sua parte. La prima volta ci va di lusso. La seconda porta al 2-1 di Lavagnoli. Assicura tuttavia corsa finché ne ha.

MANTOVANI 6: comincia molto bene, da vero dominatore dell’area, poi anche lui va in affanno sulle ripartenza veronesi. Il gol del pareggio viene da un inserimento al centro, nel quale Grandolfo fa i suoi comodacci, prima di inventare la parabola a rientrare.

BIZZOTTO 7: anche lui fa il desaparecido sul primo gol ospite. Quando la Virtus Vecomp si riversa verso l’area lui si ingegna a fare diga mettendoci il fisico. A volte gli riesce, altre meno. Al 69’ si prende un giallo che in tutto lo stadio ha visto solo il signor Perenzoni. Ma è lui che nel mischione del 43’ caccia dentro la sfera del vantaggio.

STEVANIN 6+.: un primo tempo tutto sommato buono, durante il quale non fa mancare i rifornimenti sulla corsia di sinistra. Poi gli tocca uscire per poter aumentare la spinta.

SOLERIO s.v.: tiro al 76’ che esce a lato.

DE FALCO 6/7: nonostante il Lane arrembi con forza ma tanta confusione, lui è quello che maggiormente si sforza di assicurare geometrie pulite e tempi ragionati. E’ anche l’unico che ceca cambi di settore per allargare la manovra. Nel secondo tempo è meno decisivo.

N. BIANCHI 6: non è nella migliore giornata e il suo primo tempo scorre senza acuti. Sul taccuino solo un tiro al 31’ senza esito. Ciccia fuori una buona opportunità dalla distanza al 67’. Anche lui cala alla distanza.

LAURENTI 5/6: anche per lui una prima fase di gara piuttosto anonima. Con il suo piede ci si aspetta sempre il movimento che accende la luce, ma i tempo passa nell’ordinaria amministrazione. Al 60’ cicca un cross inimmaginabile. Esce per assicurare più concretezza alla squadra.

TRONCO: s.v

CURCIO 6,5: un tempo di grande impegno, nel quale alterna cose egregie e giocate sottotono. Da ricordare però l’intervento di prima intenzione con cui sfiora il gol al 10’ e il bellissimo gol al volo che porta in vantaggio i biancorossi. Corre e si sbatte fino all’ultimo secondo.

GIACOMELLI 7: puoi discuterlo quanto vuoi, ma come sempre quasi tutto quello che di buono combina il Lane passa per i piedi di Jack. Suo il traversone dell’1-0, sua l’azione che porta al penalty e ancora suo il tiro dal dischetto per il 2-2. E il pallone da dove esce il coniglio bagnato della vittoria da che piede arriva? Indovinate…

SALVI: s.v.

MAISTRELLO 5+: E’ un combattente, un guerriero, ma durante la gara arriva sempre con una frazione d ritardo sui (molti) palloni che giungono dalle sue parti. Ci prova con due colpi di testa, uno al 6’ e uno al 40’ ma in entrambi i casi non centra il bersaglio. Alla fine Colella lo fa accomodare e si accontenta dei trequartisti.

ZARPELLON s.v.: entra e perde un brutto pallone. Buona, invece, la progressione al 38’.

Mister COLELLA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento