LR Vicenza - Teramo: le pagelle di Alberto Belloni

I voti ai giocatori biancorossi dopo la partita al Menti: Tronco, Zonta, N. Bianchi si salvano; Solerio, Curcio e Arma tra i peggiori

Tronco, autore del gol biancorosso

Le pagelle di LR Vicenza - Teramo

GRANDI 6: poco impegnato, anzi, praticamente spettatore nel primo tempo, nel quale è chiamato solo ad un paio di interventi di ordinaria amministrazione. nella ripresa si sveglia il Teramo, che si fa pericoloso ma sul gol la responsabilità non è certo del portiere.

D. BIANCHI 5,5: reattivo sulla fascia, ha spinto molto, senza tuttavia mai trovare il varco giusto per incunearsi con pericolosità verso Lewandowski. Col passare del tempo va in difficoltà, sbaglia un paio di chiusure delicate e alla fine il mister lo fa uscire. BONETTO: n.g.

PASINI 6-: pulito ed efficace nei pochi casi nei quali gli avanti materani cercano di impensierire la difesa berica. Quando il Teramo inizia a spingere sul serio anche lui inizia a ballare la macarena. E il Vicenza perde il passo.

MANTOVANI 5,5: un buon primo tempo, nel quale comanda con efficaceia le operazioni, inaridendo sul nascere ogni tentativo degli uomini di Maurizi. Nella seconda parte della gara è irriconoscibile. balbetta qua e là e al 60’ bissa la topica di Imola, regalando un pallone micidiale agli avversari. Anche al 69’ infila un errore molto grave. poi si infortuna. BIZZOSO n.g.

SOLERIO 5-: si fa provare sempre prontissimo quando si tratta di riavviare il gioco sulla sua corsia e tenta anche qualche incursione interessante. Peccato che manchi di precisione. Anche per lui una seconda parte di gara inguardabile. Sempre in ritardo sull’avversario diretto, quando entra Bacio Terracino lo fa sembrare Cristiano Ronaldo. Al 73’ si fa fumare come un ragazzino e non è il caso se poi il gol del pareggio sortisce proprio dal suo settore.

N. BIANCHI 6: gli spetta il compito di fare da regista, che non è esattamente quello per cui ha studiato. Tutto sommato se la cava onestamente. regge fisicamente anche il passare dei minuti, perdendo lucidità ma non dinamismo. Anche per lui un errore pericolosissimo al 92’ che rischia di confezionare la frittata finale. 

ZONTA 6: un gran lavoro e un gran dispendio di energie. Nel primo tempo manca un po’ di lucidità quando si tratta di andare tra le linee.  Resta un combattente strenuo per 90’, anche se ci ha abituati a prestazioni migliori. Uno dei pochi che si salva, comunque…

LAURENTI 5,5: chiamato a fare il centrocampista aggiunto, deve rinunciare al suo repertorio migliore in nome della ragion di Stato. Quando il Teramo va sotto, gli si aprirebbero però spazi interessanti. Ma lui non ne approfitta e sparisce nel nulla. DE FALCO: 6-

CURCIO 5: siamo alle solite. Promosso per quanto riguarda l’impegno e la corsa, ancora insufficiente in fase offensiva, specie oggi in mancanza di Jack lo Squartatore. Alla fine torniamo sempre al solito discorso: dispiace bastonarlo, ma dovrebbe fare la differenza e non la fa. E adesso è un problema.

TRONCO 6: una bella soddisfazione per questo ragazzo che sin qui aveva trovato poche soddisfazioni. Al 33’ prima si divora un gol da fucilazione alla schiena ma nel corso della stessa azione trova il tempo giusto per il tapin che vale l’1-0. Ad un certo punto finisce la birra ma ha già fatto il suo. GASHI 5: nelle intenzioni del tecnico dovrebbe essere il guastatore nel contropiede biancorosso. Il realtà la sua presenza in campo passa inosservata.

ARMA 5-: il suo primo tempo non è di quelli da affidare agli annali. Per lui nemmeno un tiro in porta. Nel secondo tempo se possibile fa ancora meno e la sua presenza si riempie di inutilità. Sbaglia un gol facile al 54’. E quando non gira Rachid, là davanti è come il deserto dei Tartari. MAISTRELLO 5: praticamente non pervenuto. 

Mister COLELLA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Coronavirus, Vicenza maglia nera come numero di positivi

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento