LR Vicenza - Giana Erminio, mister Colella: "Abbiate fiducia in questo gruppo"

Le dichiarazioni del mister dopo l'esordio al Menti

Soddisfatto di quanto visto oggi?

Direi che abbiamo disputato un discreta partita, soprattutto nel primo tempo dove abbiamo tenuto sempre in mano la gara. Forse siamo stati talvolta un po’ frenetici e la voglia di vincere ha portato a qualche sbavatura di troppo ma non dimentichiamo che eravamo all’esordio e forse l’emozione era inevitabile. D’altra parte gare come questa se non le sblocchi quando hai l’occasione poi rischi anche di perderle. Io avevo avvertito che il Giana è formazione ostica. Se qualcuno pensava il contrario vada e vedersi i risultati degli ultimi anni: viene sottovalutata ma poi finisce sempre tra il quarto e il settimo posto. Nella mia squadra ho visto molte cose che mi sono piaciute e altre invece che vanno rifinite. I miei complimenti vanno comunque al nostro pubblico, che ci ha sostenuto alla grande per tutta la gara: i ragazzi hanno sentito molto la sua spinta. Magari stavolta questa carica ha portato ai giocatori un po’ di frenesia per la voglia di regalare subito una soddisfazione.

Cosa è mancato nel secondo tempo?

Non l’impegno, questo è certo. Avevo in campo alcuni giocatori, come Stevanin, De Falco e Arma che non avrebbero dovuto giocare tanto tempo, ma avevamo voglia di vincere e perciò ho chiesto loro un sacrificio. Ho inserito il ragazzino, Zarpellon, che ha fatto due o tre errori di gioventù ma ha 19 anni, se non gli dò la possibilità di fare esperienza, quando crescerà? Abbiate fiducia in questo gruppo. Oggi non è riuscito a vincere, ma quando imparerà ad essere più cinico non si fermerà più…

Bisogna riconoscere anche i meriti di un avversario che nel finale è venuto fuori…

Vogliamo dire una cosa? Troveremo sempre squadre che al Menti giocheranno in questo modo, copertissime ma pronte a ripartire. Quando gli avversari venivano a Bassano ci rispettavano ma giocavano a viso aperto. Qui vengono a Vicenza, in questo stadio e con questa storia calcistica: qui tutti faranno barricate e moltiplicheranno le forze per far bella figura contro il Lanerossi Vicenza. Prepariamoci…

Due battute anche con De Falco. Come si spiega un Vicenza dai due volti: bello nei primi 45’ e anonimo nella ripresa?

Nel secondo tempo siamo calati fisicamente, ci siamo allungati e abbiamo perso intensità. Così per loro è stato più facile spezzare il gioco ed impedirci di essere pericolosi come prima. Mi dispiace soprattutto per la gente, che è stata meravigliosa. Volevamo regalar loro subito i tre punti, anche per dare una spinta alla campagna abbonamenti. Vorrà dire che ci rifaremo in trasferta. Noi siamo il Vicenza e possiamo e dobbiamo fare meglio!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Investito in bici dal rimorchio di un camion: gravissimo 14enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento