Chi è il misterioso “mister mercato” biancorosso?

Richieste al Vicenza sia le sue punte che un altro giocatore sul quale Giuseppe Magalini mantiene il segreto

Ricca di spunti la conferenza stampa del DS berico, il quale ha esordito rammentando che quella odierna è solo la seconda conferenza stampa da che ha iniziato a lavorare a Vicenza. Vediamo dunque uno per uno i vari punti chiave che ha toccato rispondendo alle domande dei giornalisti.

1)      IT’S A LONG WAY TO SERIE B: è ancora lunga e irta la strada per la promozione. La società ne è perfettamente conscia e non si nasconde le difficoltà che ci saranno ancora da affrontare. Si lotta giorno per giorno.

2)      AL MERCATO CON LE IDEE CHIARE: la filosofia di partenza è stata quella di operare salvaguardando l’armonia del gruppo. Inizialmente ci si è mossi su due obiettivi, una punta ed un esterno. Strada facendo, l’operazione bomber è incappata in qualche dubbio. Non tanto di natura economica - ha detto il dirigente - quanto piuttosto legata a valutazioni tecniche ed umane. La società ha quindi puntato decisamente a coprire la carenza sulla fascia, prendendo un giocatore che dà assolute garanzie anche in chiave futura. Noi non intendiamo che la prospettiva di una promozione possa influenzare il nostro lavoro attuale – ha precisato – che è tutto finalizzato al presente.

3)      I GIOCATORI APPETIBILI: ci sono elementi in forza alla squadra che stanno interessando altri club, anche di livello maggiore. Non sono stati fatti nomi, ma è emerso che l’offerta più importante non ha riguardato, come ci si sarebbe aspettati, Vandeputte o Marotta, ma un altro giocatore, coperto dal più totale riserbo. Altra notizia inaspettata: in casa biancorossa sono arrivati interessamenti per tutte e quattro le punte attualmente in rosa. Alla faccia degli attaccanti scarsi…

4)      L’INCUBO DEI CONTRATTI: in realtà non c’è nessun incubo. Ci sono 12 vincoli in scadenza e il Vicenza sta monitorando da tempo il problema degli eventuali rinnovi. In qualche caso la questione è già stata risolta, in qualche altro (come per Rigoni) la soluzione è quasi automatica. Nei restanti c’è un continuo filo diretto con gli interessati. Ovviamente non si tratta solo di un problema di volontà in via Schio, perché non si può escludere che qualcuno abbia già delle offerte oppure voglia cambiare aria per avere più spazio. Pontisso è un centrocampista sul quale si punta molto ed è tutto del Lane, perché l’Udinese non ha esercitato il diritto di riacquisto.

5)      L’ESPERIENZA DICE CHE…: la squadra che vince la serie C quasi sempre è attrezzata, con pochissimi ritocchi, a occupare una posizione di mezza classifica nella Cadetteria. L’importante è non farsi scappare la grande occasione offerta da questa stagione.

6)      LA REGINA DEL MERCATO: secondo Magalini la palma dell’oculatezza spetta alla Reggiana, che si è limitata ad integrare con qualche acquisto mirato una struttura già forte. Ci sono altre squadre che hanno comperato bene, tuttavia sono state costrette quasi a reinventare la formazione, sconfessando in tal modo le scelte fatte in estate. E non è detto che trovino subito la quadra sperata.

7)      E PER CHIUDERE, NALINI E BIZZOTTO: l’arrivo del giocatore veronese pareva inizialmente molto complicato. Poi, grazie ad un colloquio tra l’interessato e il suo mister Stoppa, la situazione si è sbloccata e si è riusciti a portare a casa un elemento di caratura superiore. Il DS ci ha tenuto, comunque, ad elogiare quei giocatori che, pur non avendo avuto tante occasioni di mettersi in mostra, sono stati sempre al servizio del gruppo, facendo esplicitamente l’esempio di capitan Nicola Bizzotto. Se tutti ci troviamo là in cima – ha concluso – è doveroso ringraziare lo spirito di cooperazione che abbraccia ognuno dei ragazzi, da quelli con più carisma ai più giovani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento