rotate-mobile
Sabato, 25 Maggio 2024
Sport

La Lega Pro vuole 744mila euro dal Vicenza, la FIGC "incompetente"

Giovedì da circoletto rosso per le casse di via Schio. Il tribunale federale deve pronunciarsi sul contenzioso tra la società e la Lega Pro che vuole il contriuto per la promozione ma il Vicenza fu ripescato

E' destinata a diventare un precedente la sentenza di giovedì del tribunale federale sul contenzioso tra la Lega Pro ed il Vicenza Calcio. Il caso del contributo di mutualità da 774mila euro richiesto dalla Lega al Vicenza, che affrontò la B da ripescato e che quindi ritiene di non dover pagare, farà giurisprudenza in un momeno in cui situazioni simili sono sempre più frenquenti.

Aggiornamento ore 14.30: IL TRIBUNALE DELLA FIGC SI E' DICHIARATO "INCOMPETENTE" SULLA QUESTIONE

Come spiega Biancorossi.net, il regolamento prevede che le squadre che dalla Lega Pro ottengono la promozione in Serie B versino 516mila euro per la promozione diretta e 774mila euro in caso di vittoria nei playoff. Perchè quindi chiederli al Vicenza, che venne ripescato? Una somma non dovuta, è la tesi dell'avvocato Gian Luigi Polato (che è anche presidente), visto che i biancorossi hanno disputato la B grazie ad una procedura extrasportiva, avviata dopo il fallimento del Siena. La sentenza sarà inappellabile. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Lega Pro vuole 744mila euro dal Vicenza, la FIGC "incompetente"

VicenzaToday è in caricamento