rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Sport

LR Vicenza - Vis Pesaro: il punto di Alberto Belloni

Vigilia carica di attesa, quella di sabato, con parola d’ordine: “Non sottovalutare la Vis Pesaro”.

Secondo Colella, il quale conosce molto bene il tecnico avversario, il quasi omonimo Colucci, la Vis Pesaro è una formazione dai buoni valori tecnici, che non si chiuderà dentro Fort Apache. “Non ritengo che farà come il Rimini - ha precisato l’allenatore biancorosso - ma giocherà più aperta, grazie ai giocatori di buon talento che possiede. Alcuni li conosco bene, come Diop e Botta, di altri ho sentito ottime cose, come nel caso di David Ivan, un prodotto del vivaio Sampdoria che potrebbe essere recuperato proprio per la gara al Menti.”

Durante la settimana il mister ha lavorato molto sull’aspetto psicologico, spiegando ai giocatori che il risultato di Salò è importante ma che una rondine non fa mai primavera. “Il vero step sarebbe quello di dare continuità a quei tre punti. Ma non sarà facile, anche perché alla fine ogni gara fa storia a sé. Al Turina abbiamo giocato bene ma siamo anche stati aiutati dalla buona sorte. Se il tiro di Guerra al 56° sullo 0-2 fosse entrato, magari la partita avrebbe preso una piega diversa. Così come col Rimini, se fossimo passati subito in una della tante occasioni create, magari sarebbe finita 5-0.”

IL TURN OVER IN SQUADRA

Ci sarà ancora del turn over in squadra. “Solerio dovrebbe partire dal primo minuto, ma mi riservo di fare ulteriori valutazioni: la mascherina porta con sé alcune limitazioni, soprattutto quando i palloni arrivano dal basso o dall’alto. Mantovani continua a fare i conti col mal di schiena e Curcio è sotto antibiotici per il problema al dente. E lo sapete, io in genere non faccio giocare chi non ha potuto allenarsi bene in settimana, altrimenti a cosa mi serve avere una buona rosa da 25 elementi?”.

Più che probabile, a questo punto, che ci sia il disco verde per l’esterno difensivo, mentre dovrebbero restare ai box il difensore e il trequartista, con buone chances di utilizzo per Pasini e Laurenti. Il modulo dovrebbe restare quello utilizzato a Salò, cioè il 4/3/2/1 (anche se qualcuno insiste a chiamarlo 4/3/1/2, ma si tratta di sottigliezze tattiche) e il pubblico dovrebbe costituire una cornice emozionante con oltre 7.000 persone. Gli ingredienti per una domenica pomeriggio godibile ci sono davvero tutti. Anche se il vero godimento verrà dalla ricomparsa del segno uno al Menti, che manca in gare di campionato dal novembre 2017, gara contro la Sambenedettese

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

LR Vicenza - Vis Pesaro: il punto di Alberto Belloni

VicenzaToday è in caricamento