Il punto di Alberto Belloni: Pablito e i leoni da tastiera

Se il Lane resisterà fino alla partita con le galline, sarà fatta. I leoni da tastiera, please, si occupino del Padova, che ne ha tanto bisogno...

Ieri ero alla festa di Pablito. L'ho visto per una trentina di secondi, ma in realtà non avevo niente di particolarmente intelligente da chiedergli. Non in mezzo a quel casino comunque. Quando uno ti guarda con occhio confuso, sbattottato com'è in mezzo a centinaia di persone che vogliono toccarlo, stringergli la mano, farsi un selfie o che altro...

Lo ringrazio qui pubblicamente per quanto sportivamente ci ha dato. Ho preferito starmene in disparte. Ho discusso serenamente con Sergio Vignoni e Gianni Grazioli sull'opportunità persa (secondo loro) dal Vicenza di portare a casa un attaccante da doppia cifra. Ho ricordato con un protagonista di allora la banda di ragazzini del Torneo di Viareggio e il loro mister, il sior Berto. Ho fatto due chiacchiere, dopo tanti anni con l'ex presidente Romano Pigato, ancora lucido e felice di parlare di calcio. Ho abbracciato una bella tifosa che ha appena festeggiato i cinquantanni filati di abbonamento al Lane. Insomma, non ho buttato il mio tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma  adesso, celebrato com'era dovuto un grande campione, oggi anche concittadino, sono già con la testa a Cesena e al trittico impegnativo che aspetta il mio Vicenza. Ognuno tenga pure le sue opinioni sulla caratura della squadra e sugli eventuali errori commessi. Ora è tempo, come facevano le schiere di Sparta, di far quadrato alle Termopili del campionato. Se il Lane resisterà fino alla partita con le galline, sarà fatta. Ma c'è bisogno di tutti. Ovvero, criticare è legittimo, a patto però che poi si stia tutti, spalla a spalla, a tifare per i colori biancorossi. In casa e fuori. I leoni da tastiera, please, si occupino del Padova, che ne ha tanto bisogno...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fuga dopo la rapina, l'auto si schianta: muore una donna

  • Uomini e donne, un vicentino alla corte di Gemma: tra baci "umidi" e "massaggi"

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Schianto nella notte, l'auto si cappotta più volte: muore un 21enne

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Alto Vicentino nella morsa del maltempo: grandine e raffiche di vento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento