menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L.R. Vicenza-Frosinone: 0-0. Solo un punto ma che sa di buono

Un discreto primo tempo e un’ottima ripresa, nella quale c’è una sola squadra in campo. Ed ha la maglia biancorossa. Tra i migliori: Da Riva, Rigoni, Giacomelli e Pasini. Ancora una volta in ombra Jallow, ormai vero e proprio oggetto misterioso.

LE PAGELLE

GRANDI 6: un’uscita su Novakovic al 12’ e qualche uscita efficace. In realtà gli ospiti non tirano mai in porta e lui si ghiaccia da vero disoccupato.

BARLOCCO 6-: è sulla sua fascia che il Vicenza passa un primo tempo denso di preoccupazioni, a causa della verve di Zampano e soprattutto Boloca. Nella ripresa sta più tranquillo e sul taccuino resta solo un cross sciagurato in Curva Sud.

PADELLA 6+: Nesta gli piazza in prima linea due corazzieri mica male ma la difesa del Lane non va mai in sofferenza, rintuzzando i pochi traversoni che piovono davanti a Grandi. Il tabellino parla chiaro: negli ultimi 180’ neanche un gol subìto…

PASINI 6/7: ad inizio stagione è partito come oggetto d’arredo. Ma quando l’allenatore ha avuto bisogno di lui, lo stopper di Sondrio ha risposto “presente”, regalando al Vicenza forse la più bella ed insperata sorpresa del girone d’andata. Anche oggi una prova da applausi.

CAPPELLETTI 6,5: chiamato a fare l’esterno dimostra la sua duttilità. Chiude bene i varchi e non si nasconde quando è ora di spingere. La fascia destra, che dopo l’infortunio di Ierardi sembrava in super emergenza, ha trovato un vero protagonista.

RIGONI 6/7: al 53’ indirizza un bel tiro verso la porta ospite ma il portiere para. Per il resto una gara solida, sagace e sostenuta da una condizione atletica finalmente invidiabile. Determinante è anche il peso della sua esperienza in un centrocampo a tre che per poter reggere deve girare come un orologio.

CINELLI 6-: al 49’ bel colpo di testa, ma centrale. Nella zona nevralgica del campo è quello che si nota meno. Certo gli spetta un lavoro oscuro ma l’impressione è che potesse dare di più.

DA RIVA 7: al 35’ fa tutto da solo e mette in mezzo un pallone invitante per Meggiorini che calcia alto. Incursione nel cuore dell’area gialloblu al 46’ sventata in extremis dai difensori. Al 65’ sul retropassaggio di Gori spara di prima intenzione ma sfiora il palo sinistro dei frusinati. Ci prova ancora al 72’ con un bolide da fuori senza trovare il bersaglio. All’89’ cerca ancora la via del gol ma il suo colpo di testa esce non di molto.

GIACOMELLI 6/7: prova un tiro improbabile al 66’. Sul piano conclusivo poca roba e anzi un paio di calci da fermo decisamente sprecati. Il suo contributo però nel tenere cucite le varie parti della squadra è decisivo e dimostra che il vituperato ruolo d trequartista è invece nelle sue corde e giova assai all’equilibrio generale.

(ZONTA) n.g.: dieci minuti che servono solo alla statistica

GORI 6: felino e furbo il pallone uccellato a Jacobucci al 63’ ma il successivo tiro non è abbastanza letale. Due minuti dopo intelligente assist all’indietro per un compagno accorrente.

(MAROTTA) n.g.: anche per lui uno scampolo di gara che non consente giudizi

MEGGIORINI 6: al 35’ sull’invito di Da Riva poteva fare molto meglio. Al 56’ cerca di copiare Maradona con uno spiovente dalla distanza ma il tiro è mal calibrato. Non è la sua miglior partita dell’anno, tuttavia la sua sola presenza mette in ansia gli avversari.

(JALLOW) 5,5: per uno che è stato l’acquisto più oneroso della campagna acquisti estiva di Magallini, l’impatto con l’esperienza all’ombra del Palladio è sin qui sconfortante. Lento, macchinoso, a tratti quasi abulico, induce ad una logica domanda. Vale i 500.000 euro cacciati da Renzo Rosso per portarlo qui?

Mister DI CARLO 6/7: insiste col modulo di Brescia e fa bene. Nel primo tempo i suoi si fanno impantanare dal centrocampo foltissimo dei ciociari. Lui non demorde, resta fedele al suo credo e nel secondo tempo è il Vicenza a suonare la musica. Il Frosinone balla e se il Lane avesse davanti il top player cercato in estate non avrebbe scampo. Ma va bene così. Stavolta se in fase di conferenza stampa dovesse parlare di un Vicenza che meritava di più, non potremmo certo criticarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

La pasta in bianco fa ingrassare? Scopri la verità

Attualità

Nuovo Dpcm nel week end e il rischio lockdown

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento