Il punto di Alberto Belloni: «Il Lane aspetta da Rosso il regalo di Natale»

La squadra risponde bene ma arriveranno un difensore e un attaccante?

La vittoria a Pordenone (Foto FB L.R.Vicenza)

Che cosa ha raccontato la partita di ieri alla cinquantina di fedelissimi biancorossi presenti sugli spalti del Bottecchia e al resto del “popolo del Menti” che ha seguito la gara su scenari virtuali? Una cosa di sicuro… Che dietro alla batteria di cosiddetti titolari l’allenatore può contare su un parterre di buoni rincalzi.

Un mix tra giocatori più esperti, come Pasini, Stevanin, Maistrello o prossimamente Razzitti, una pattuglia di giovani che stanno mordendo il freno per trovare spazio, come Zonta, Gashi, Tronco e Zarpellon per finire con la banda dei 2000 e 2001 cui appartengono i più collaudati Parolin e Bonetto e gli absolute beginners tipo Enrico Rossi, Matteo Rover, Andrea Bianco, Alessandro Sacchetto ecc.

RINFORZI IN ARRIVO?

Una consapevolezza importante, soprattutto in chiave futura, ma che non deve far dimenticare che questo Vicenza, tanto ben condotto sin qui da mister Colella, qualche aggiustamento lo meriterebbe. Non tanto perché si debba per forza vincere il campionato subito al primo tentativo (la strategia della società è stata chiara sin dall’inizio) quanto per non rinunciare almeno a provarci, se la seconda parte del campionato confermasse il Lane tra le prime della classe. Se ce ne fosse l’opportunità, perché lasciare il boccone alle avversarie senza nemmeno provare a vestire i panni dell’outsider inaspettata?

Qualcuno ha parlato di tre rinforzi a gennaio, uno per reparto. A mio avviso due sarebbero più che sufficienti. Uno in difesa, visto che la contemporaneità della squalifica di Bonetto e delle condizioni sempre al limite di Mantovani (unite ai problemi alla gamba sempre pendenti su Bizzotto) hanno costretto più volte il mister ad utilizzare Solerio fuori ruolo per coprire il posto di centrale. Un’altra pedina sarebbe dunque utile, per allargare le scelte. La politica di Seeber, oltre che il buon senso, raccomandano di non comprare tanto per comprare. Se si troverà una buona opportunità, magari tra gli svincolati, ci si potrà fare un pensierino. Altrimenti, bene così… Il settore che certamente necessita di un puntello, invece, è l’attacco. E non già per voler mortificare le doti di Maistrello e di Razzitti, quanto per offrire al tecnico un’opzione diversa da attaccanti d’area forti fisicamente ma magari non velocissimi nell’esecuzione.

SOGNANDO UNA LINEA A DUE PUNTE

Rachid Arma sta vivendo un momento magico, ma il calcio è pieno di variabili strane. Di fronte ad un forfait del bomber marocchino, i biancorossi devono essere in grado di proporre in campionato una prima linea altrettanto vincente. E non solo. Nel caso che Colella, strada facendo, si rendesse conto che gli avversari ci hanno preso le misure e volesse proporre, in certe condizioni, una prima linea diversa, magari a due punte, è chiaro che l’accoppiamento di Arma con Maistrello o Razzitti avrebbe esiti diversi rispetto a quello di Arma con un compagno di linea capace di garantire score a due cifre. Un sacrificio economico, in questa direzione, avrebbe un suo senso, soprattutto se si puntasse su un giovane elemento che abbia già dato prova di poter fare la differenza in termini di marcature.

Un investimento per il futuro. Ecco, riassumendo, le prospettive aperte dal passaggio agli ottavi di finale di Coppa: rafforzamento della consapevolezza di avere un discreto organico anche nelle seconde linee, saldatura del gruppo squadra e del rapporto con la tifoseria e messaggio forte alle altre rivali. Il Vicenza c’è: c’è in campionato e c’è in Coppa. Magari, dopo ieri sera, Tesser avrà fatto la sua riflessione a Canossa. Avrebbe forse fatto bene a non sottovalutare la Nobile Provinciale nel totocandidate alla promozione. Ma Renzo Rosso la prenderà di sicuro in modo scaramantico. Meglio che gli altri non ci vedano troppo forti, meglio volare bassi, meglio uscire con la volata in primavera. In fondo, è sempre il campo a fornire i giudizi che non possono essere smentiti…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Coronavirus, Vicenza maglia nera come numero di positivi

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • Va a cercare parcheggio ma non fa più ritorno, famiglia in allarme: ritrovato dalla Polizia locale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento