Il Vicenza cannibale non fa prigionieri

Imolese in partita solo all’inizio. Poi è un monologo. In gran spolvero Grandi e Giacomelli. Bene Barlocco e Arma. In ombra Vandeputte. Dietro le altre si danno da fare ma con questo Lane c’è poco da rincorrere

GRANDI 7.5: nella prima mezzora è il portierone biancorosso a tenere a galla la barca del Lane con alcuni interventi salvarisultato (8’, 12’, 19’ e 22’). Poi l’Imolese si fa del male da sola e oggi non si può regalare un gol al Vicenza.

BRUSCAGIN 6: sulla sua fascia i biancorossi sono un po’ imballati perché c’è troppo da pensare a far argine alla furia iniziale dei rossoblu. Poi trova il bandolo della matassa e trova anche un buon traversone al 60’

BIZZOTTO 6,5: ritagli di gloria anche per Mastro Lindo, che entra da vero capitano, imponendo grinta e lucidità negli interventi. Così si fa per cogliere le opportunità che l’allenatore concede…

PADELLA 6,5: soffre come tutti i compagni la fase in cui i padroni di casa sembrano invasati e arrivano da ogni parte. Quando i due gol  berici spengono tanto ardore, la difesa meno perforata del campionato impone La forza dei numeri e lui riesce persino a portare palloni in  avanti

CAPPELLETTI 6,5: fa bene il mister a sottolineare come questa coppia di centrali gli ricorda Praticò/Lopez. L’Imolese fa di tutto per sfondare (e ci  va molto vicino con Vuthaj). Va spesso a cercar gloria in avanti sui calci da fermo ma senza fortuna.

BARLOCCO 7 per lui una gara decisamente positiva. Prova un tiro al 77’ e gli viene una ciofeca, ma per il resto macina azioni sulla fascia, con la chicca di una gran giocata all’82’. E’ dalla sua parte che il Lane è più pericoloso.

GIACOMELLI 8: gran partita di Jack, che non solo mette a segno un gol dei suoi, con micidiale palla a giro, al 64’ ma è inesauribile fonte di gioco per l’intero incontro. E’ egoista al 31’ quando potrebbe dar palla al compagno ma si mette al servizio della squadra in tante occasioni. Grande il suo recupero al 79’

CINELLI 6,5: come tutto il centrocampo soffre le pene dell’inferno sul pressing asfissiante con cui i padroni di casa approcciano la gara. Quando calano la furia agonistica, ecco uscire le sue geometrie e la sua sagacia tattica. E il Vicenza va di lusso…

PONTISSO 6+ : alle corde pure lui finchè gli uomini di Atzori riescono ad infilarsi sistematicamente tra le linee biancorosse. In quella fase servirebbe una velocità e un cambio di passo che il Vicenza non trova. Sul 2-0 la musica cambia e le mezze ali gestiscono bene gli spazi.

ZONTA 6,5: ottimo spezzone, nel quale si danna a coprire tutti gli spazi vuoti, dimostrandosi preziosissimo

VANDEPUTTE 6-: ogni tanto una flessione di forma tocca anche ai migliori talenti. Quello visto al Romeo Galli è uno Jari pallidino, che cicca il tiro al volo al 10’, sbaglia un cross facile al 14’ e finchè resta in campo non illumina mai la manovra come sa fare

ZARPELLON 6,5: nessuna timidezza quando il mister lo chiama in campo e un legno fantasmagorico colto sul missile all’89’.

ARMA 7: ancora una prestazione lodevole, stavolta non solo per l’abnegazione in campo. Il suo stacco per il gol del 32’ è da Yuri Gagarin. Poi ci prova anche al 37’ e 39’ ed è sempre sul pezzo nelle ripartenze.

SARANITI n.g.: una comparsata nella quale non gli riesce di lasciare il segno

MAROTTA 6+ stavolta non c’è gloria per l’Artigliere, che ci mette la solita tenacia e combattività, ma non va mai veramente vicino al gol. Spara sul portiere al 9’ e prova una conclusione al 59. Poco altro, se non tanto lavoro oscuro.

GUERRA 6: si vede che ha fame di gol e un paio di volte in area quasi gli riesce di mettere un sigillo finale. Quasi…

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mister DI CARLO 6/7 per mezzora l’Imolese prende a sberloni il suo Vicenza, che rischia di finire al tappeto. Un po’ il portiere e un po’ la buona sorte evitano la capitolazione. Dopo l’harakiri di Della Giovanna, il suo Lane riesce a mettere sul piatto della bilancia il peso di un organico superiore e di una migliore organizzazione di gioco. E non c’è più partita. Con 45 punti nel girone di andata il Vicenza targatho Mimmo è una squadra cannibale. Che non fa prigionieri…

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulle Gallerie del Pasubio: giovane precipita e muore dopo un volo di 150 metri

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: ecco come si vota

  • Stanno cambiando le frequenze televisive: scopri se la tua TV è da rottamare

  • Alunna positiva al Covid-19, scatta il protocollo: classe in quarantena

  • L'appartamento brucia e si lanciano dal 2° piano: mamma e figlio in ospedale, gravissimo il padre

  • Strano ma vero: rapporto troppo focoso, trentenne si frattura il pene

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento