Sport

Il punto di Alberto Belloni: è morto il Vicenza, viva il Vicenza!

Il provvedimento del magistrato ha per fortuna fatto uscire il Lane da un’impasse nefasta che avrebbe portato a ben peggiori conseguenze.Almeno questo è ciò che ci si augura…

Il Tribunale ha avviato il Vicenza 2.0. Anche io, come tanti, non avrei mai pensato di poter gioire al fallimento della mia squadra, ma così è, purtroppo. Il provvedimento del magistrato ha per fortuna fatto uscire il Lane da un’impasse nefasta che avrebbe portato a ben peggiori conseguenze.Almeno questo è ciò che ci si augura…

I benefici

L’istanza di fallimento e la nomina del curatore produce tutta una serie di effetti benefici che se da soli non risolvono i vecchi problemi, almeno ne evitano di nuovi. In un sol colpo, ha evitato che la società biancorossa fosse lasciata nelle mani di un presidente indecifrabile e inquietante come Fabio Sanfilippo e dell’altrettanto misteriosa holding che (almeno a suo dire) gli stava alle spalle con ricchi capitali (sbandierati ma peraltro mai visti). Ha cancellato con un solo colpo di spugna la pletora di personaggi entrati e usciti (mai completamente) dalle porte di via Schio, dal 2007 in poi (Cassingena Senior e Junior, Preto, Polato, Cristallini, Pastorelli, Capuzzo, Franchetto, Dalla Vecchia e compagnia cantante).

Ha interrotto una Lanenovela disperante durata molti mesi e fatta di cordate fantasma, di trattative su più tavoli, di bugie ed omissioni, di bilanci zuzzurelloni e soprattutto di prese in giro nei confronti di una tifoseria che aveva appena firmato una straordinaria cambiale in bianco fatta di oltre 6.200 abbonamenti. Ora tutto questo è passato, affidato alla storia di un periodo buio che andrà archiviato come l’Alto Medioevo del Lane e di cui il fallimento segna l’Anno Mille. Ma il futuro non è roseo. La Nobile Provinciale è stata sottratta a medici sciagurati ma la sua salute è ancora fortemente a rischio.

Il curatore fallimentare

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il punto di Alberto Belloni: è morto il Vicenza, viva il Vicenza!

VicenzaToday è in caricamento