Sport

Giro d'Italia il 21 e 22 maggio a Vicenza: tutte le informazioni

Il finale di tappa del 21 maggio a Monte Berico e il passaggio del 22 maggio sono stati presentati questa mattina nella prestigiosa cornice dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Santa Maria di Monte Berico che ospiterà il Quartiertappa

Conto alla rovescia per l'arrivo del 98° Giro d'Italia a Vicenza. Il finale di tappa del 21 maggio a Monte Berico e il passaggio del 22 maggio sono stati presentati questa mattina nella prestigiosa cornice dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose di Santa Maria di Monte Berico che ospiterà il Quartiertappa, punto di riferimento per la stampa al seguito della competizione, mentre a Campo Marzo sarà allestito l'Open Village dei mezzi della carovana rosa.

Com'è noto, lo spettacolare traguardo della 12^ tappa del Giro d'Italia sarà tagliato proprio davanti alla Basilica di Monte Berico, nel pomeriggio di giovedì 21 maggio, quando la gara ritornerà per la decima volta in città nella sua storia centenaria, a soli due anni dallo scenografico arrivo a Campo Marzo. Al mattino di venerdì 22 maggio, inoltre, con partenza da Montecchio Maggiore, la carovana rosa transiterà nuovamente per Vicenza nei primi chilometri della 13^ tappa diretta a Jesolo.

giro_italiaAlla presentazione della tappa, moderata dal direttore operativo Gabriele Viale, erano presenti il sindaco di Vicenza Achille Variati con il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d'Elci e l'assessore alla formazione Umberto Nicolai, il presidente del Comitato Tappa Vicenza & Montecchio Matteo Marzotto e il presidente del Comitato Candidatura Mondiali 2020 Claudio Pasqualin. Padre Gino Alberto Faccioli, direttore dell'Istituto Superiore di Scienze Religiose Santa Maria di Monte Berico, ha fatto gli onori di casa, mentre gli alunni di due classi della scuola primaria Giovanni XXIII, vincitori di un concorso nazionale sul Giro d'Italia organizzato da RCS, hanno avuto un assaggio del “dietro le quinte” che potranno vivere insieme agli organizzatori.

“L'arrivo a Monte Berico si candida ad essere la tappa più spettacolare del Giro – ha detto il sindaco Achille Variati – ed è giusto così per una terra bella come la nostra, una terra di ciclismo. Grazie al Comitato organizzatore per il grande impegno e grazie a frati di Monte Berico che hanno immediatamente aperto le porte a questo evento che mi auguro possa essere l'aperitivo del Mondiale di ciclismo del 2020, a cui Vicenza si candida”.

monte berico rosa-2“Quest'anno l'assessorato alla crescita sostiene direttamente il Giro – ha aggiunto il vicesindaco Jacopo Bulgarini d'Elci – e non appaia strano che sia la cultura a sposare questo evento sportivo, perché la promozione dell'immagine della nostra città e del santuario di Monte Berico che il Giro d'Italia assicura rappresenta esattamente ciò di cui Vicenza, bellissima ma ancora poco conosciuta, ha bisogno per aprirsi al mondo”.

Il Giro a Vicenza non sarà solo una competizione sportiva – ha ricordato l'assessore alla formazione Umberto Nicolai – ma anche un'occasione per trasmettere agli studenti una passione. Per questo abbiamo organizzato alcune iniziative con le scuole, tra cui un concorso per i ragazzi delle superiori per premiare il tema più bello dedicato al Giro e uno stage all'interno del Comitato tappa per un gruppo di studenti dell'Istituto Da Schio”.

Nel corso della presentazione il presidente del Comitato Tappa Vicenza & Montecchio Matteo Marzotto ha sottolineato come un grande evento sia davvero l'occasione per creare una reputazione internazionale al luogo che lo ospita e come il Comitato ce la stia mettendo tutta perché quella di Vicenza diventi una delle tappe più belle del Giro. A questo proposito Claudio Pasqualin, presidente del Comitato Candidatura Mondiali 2020, ha ricordato che se il Giro d'Italia raggiunge 3 milioni di telespettatori, il Mondiale, a cui Vicenza aspira, ne richiama 150 milioni.

Importanti, infatti, i numeri attesi per le due tappe vicentine: 300 mila spettatori nel territorio e 3 milioni di appassionati che seguiranno il giro in televisione, 174 emittenti collegate in mondovisione e oltre mille le testate giornalistiche internazionali accreditate per raccontare la 98^ edizione del Giro d’Italia e garantire una straordinaria occasione di promozione della città e dell'intera provincia.
Due i charity partners che affiancano il Comitato Organizzatore nelle tappe vicentine assieme a oltre 40 sponsor: la Fondazione Città della Speranza – Centro di coordinamento regionale della rete oncologica pediatrica del Veneto, e la Fondazione per la Ricerca sulla Fibrosi Cistica Onlus – che promuove e finanzia innovativi progetti di ricerca finalizzati alla cura definitiva della malattia genetica grave più diffusa.

tappa vicenza-2-2-2Il percorso
Giovedì 21 maggio è in programma l'arrivo della 12^ tappa del giro (Imola - Vicenza) con traguardo a Monte Berico. I corridori entreranno in città da viale S. Agostino, percorreranno quindi via Vaccari,  via Maganza, viale Fusinato e imboccheranno viale Dante e viale X Giugno per la spettacolare volata con arrivo in salita davanti alla Basilica di Monte Berico.
I primi ciclisti raggiungeranno il territorio comunale di Vicenza verso le 16,30, ma la viabilità dell'area interessata dal percorso sarà modificata fin dalle 14.50 e i divieti resteranno in vigore fino al termine della manifestazione, previsto dopo le 17.30. L'intero percorso di gara sarà dunque chiuso alla circolazione stradale dalle 14.50 e vietato alla sosta con rimozione forzata fin dalle 8 del mattino. Alcune strade a ridosso del percorso subiranno modifiche alla viabilità e resteranno separate dal resto della rete viaria cittadina dalle 14.50 al termine della manifestazione. Viale Risorgimento Nazionale sarà percorribile su entrambe le direttrici, anche se all'incrocio con viale Fusinato ci potranno essere dei rallentamenti. Per gli spostamenti tra la zona est e ovest si raccomanda di utilizzare la Tangenziale Sud. E' garantita la piena accessibilità ai caselli autostradali di Vicenza Ovest e Vicenza Est. La stazione ferroviaria e l’autostazione FTV sono funzionanti e raggiungibili.

Venerdì 22 maggio la 13^ Tappa del Giro (Montecchio Maggiore – Jesolo) passerà per il territorio comunale di Vicenza verso le 14.15. I corridori percorreranno viale della Scienza, viale del Lavoro, viale S. Agostino (nel tratto da viale del Lavoro a via Vaccari), via Vaccari, via Maganza, viale Fusinato, viale Risorgimento Nazionale (semicarreggiata sud), piazzale Fraccon, borgo Berga, viale dello Stadio (nel tratto da viale della Riviera Berica a via Martiri delle Foibe), via Martiri delle Foibe (nel tratto da viale dello Stadio a via Vittime Civili di Guerra), via Vittime Civili di Guerra, viale della Pace (nel tratto da via Vittime Civili di Guerra a viale Camisano), viale Camisano (nel tratto da viale della Pace a strada di Ca’ Balbi) e tutta strada di Ca’ Balbi. Nella zona interessata dal passaggio della competizione sono previste chiusure e modifiche alla viabilità a partire dalle 12.45, fino al termine della manifestazione prevista dopo le 14.30. Lungo le strade del percorso sono previsti la chiusura totale alla circolazione dalle 12.45 e il divieto di sosta con rimozione dalle 8 del mattino. Anche per il secondo giorno di gara alcune strade a ridosso del percorso subiranno modifiche alla viabilità e resteranno separate dal resto della rete viaria cittadina dalle 12.45 al termine della manifestazione. Viale del Risorgimento Nazionale sarà percorribile soltanto nella direzione da piazzale Fraccon alla Pontara di Santa Libera, con direzione obbligatoria verso viale Venezia (Stazione FS) o San Silvestro. Per gli spostamenti tra la zona est e ovest si raccomanda di utilizzare la Tangenziale Sud. E' garantita la piena accessibilità ai caselli autostradali di Vicenza Ovest e Vicenza Est. La stazione ferroviaria e l’autostazione FTV sono funzionanti e raggiungibili.

Le scuole – iniziative e chiusure
In occasione del passaggio del Giro d'Italia a Vicenza, tra le numerose iniziative organizzate nel territorio, l'assessorato alla formazione del Comune di Vicenza, in collaborazione con il Comitato Tappa e il Giornale di Vicenza, propone agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori della città il concorso “Il giro ed io: racconta il tuo modo di vedere il Giro d'Italia”. Per partecipare serve elaborare un testo di 3 mila battute massimo, firmato e titolato, e inviarlo entro il 21 maggio all'indirizzo girovicenza@ilgiornaledivicenza.it.. Il vincitore sarà scelto dai lettori del sito web del Giornale di Vicenza.
in relazione alla chiusura delle strade interessate dalla competizione e all'impossibilità del trasporto pubblico di garantire il regolare servizio agli studenti sono state disposte alcune chiusure ed uscite anticipate da scuola.
Giovedì 21 maggio usciranno alle 12 gli alunni della scuola primaria P.E. Negri, e alle 13 quelli dell'asilo nido Ferrovieri e delle scuole dell’infanzia comunale G. Molino, dell’infanzia Marco Polo, dell’infanzia comunale O. Tretti, delle primarie A. Arnaldi e A. Loschi, delle secondarie di primo grado D. Carta e F .Maffei.
Venerdì 22 maggio è prevista la sospensione totale dell’attività didattica in tutte le scuole secondarie di secondo grado che si trovano nel territorio comunale di Vicenza. Venerdì 22 maggio, inoltre, usciranno alle 10.30 gli alunni della scuola primaria P.E. Negri e alle 11 quelli dell'asilo nido comunale Ferrovieri, delle scuole dell’infanzia comunale G. Molino, di Bertesinella e O.Tretti, dell’infanzia statale Marco Polo, dell'infanzia paritaria Don V. Battilana, delle primarie A. Arnaldi, L. Gonzati, P. Lioy, A. Loschi e delle secondarie di primo grado G. Bortolan, D. Carta e F. Maffei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro d'Italia il 21 e 22 maggio a Vicenza: tutte le informazioni

VicenzaToday è in caricamento