Fermana-LR Vicenza, le probabili formazioni di Alberto Belloni

Colella conferma un notevole turn over in difesa e a centrocampo. I nuovi innesti, nelle sue intenzioni, dovranno assicurare la giusta fame di risultato

Mister Colella (foto di archivio)

Giunti alla settima giornata di campionato, la Fermana, prossima avversaria del Lane allo stadio “Recchioni”, rimane, nonostante una certa flessione, la più interessante sorpresa dell’avvio di stagione.

QUI FERMANA

Dopo i dieci punti conquistati nelle prime quattro giornate, tuttavia, i canarini hanno rallentato il passo conquistando solo un punto in tre partite e sono freschi del 2-0 subìto in quel di Gubbio.

Si tratta comunque di una formazione che tra le mura amiche ha toppato solo contro il Ravenna. Una compagine, quella di casa, che non segna molto ma ha una buona difesa (5 reti fatte, 4 subìte) e che sin qui è stata condizionata da una certa sterilità delle due punte (Scrosta e Lupoli) ferme ad un solo centro a testa. In terra umbra, gli uomini di Destro hanno anche pagato tre assenze pesanti, specie quelle dei difensori Comotto (ex Vicenza, come Giandonato) e Guerra, i quali però dovrebbero essere della partita contro il Lane.

Potrebbe anche rientrare l’altra punta, Luca Cremona, bandiera locale, che era fermo a seguito di uno stiramento alla coscia, così da dar manforte alla prima linea. Assente invece con ogni probabilità Da Silva, ancora alle prese con i suoi acciacchi. Il presidente del sodalizio piceno Umberto Simoni, giusto ieri ha lanciato un messaggio di incoraggiamento ai suoi, raccomandando di affrontare i biancorossi con grinta ed aggressività, in modo da ridare orgoglio all’ambiente dopo la brutta figura nella città del lupo.

QUI VICENZA

E’ chiaro che i recenti risultati del Lane stanno preoccupando di avversari, con la forza dell’imbattibilità della squadra di Colella e dei 10 punti su 12 conquistati in filotto. Il tecnico berico ha già annunciato che per salvaguardare l’integrità fisica dei suoi opterà per un notevole turn over. I nuovi innesti, nelle sue intenzioni, dovranno assicurare la giusta fame di risultato e la voglia di mettersi in mostra, concedendo nel contempo una pausa a chi ha tirato la carretta.

Meglio un Vicenza.2 a Fermo, dunque, pur con il rischio di abbassare un po’ la qualità, che dover far fronte a qualche pedina importante nel conto dei lungodegenti. Perciò, al centro della difesa Mantovani (nemmeno convocato) e Bizzotto lasceranno il posto a Pasini e Bonetto, mentre sulle fasce riposeranno Andreoni e Solerio, a beneficio di Davide Bianchi e Stevanin.

Novità annunciate anche a centrocampo dove godranno di un turno di pausa De Falco (sostituito da Salvi) e Nicolò Bianchi (al cui posto opererà probabilmente Zonta). Confermato tutto il resto, anche se è probabile che ad un certo punto, se la partita avrà preso la piega giusta, anche Arma e Giacomelli possano essere fatti rifiatare. Il mister è stato però molto chiaro: si va a Fermo prima di tutto per vincere, la mentalità non deve mai cambiare.

Ma bisognerà stare molto attenti, perché i marchigiani sono formazione scorbutica e difficile da decifrare. Il Lane tuttavia arriva con credenziali da paura. E un pareggio, alla fine, potrebbe star bene ad entrambe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roberto Baggio parla per la prima volta della moglie: "Per lei non facile"

  • Esce di strada con l'auto e muore sul colpo: aveva solo 25 anni

  • Gambero rosso 2021: tre forchette a La Peca, due ad Acqua Crua e altri sei vicentini

  • La terra di scavo si ribalta, 32enne schiacciato dal mezzo: vani i tentativi di rianimazione

  • Coronavirus, record di casi nel Vicentino: più di 1000 nuovi contagi in poche ore

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento