Fano - LR Vicenza, le pagelle di Alberto Belloni: un brodino

Il Lane pareggia senza gol. Tra i promossi Mantovani, Bizzotto e Giacomelli. Bocciati Solerio e Arma

GRANDI n.g.: nella prima parte di gara il Fano non tira mai in porta e l’estremo difensore iberico resta disoccupato. Anche successivamente i marchigiani si tengono ben lontani dalla sua area di competenza, sicché l’unica cosa che prende è il gran freddo del Mancini.

PASINI 6: non c’è molto lavoro in difesa e lui tiene la posizione, senza cercare guai altrove. Stesso copione al rientro dagli spogliatoi, per un sabato che serve più che altro per prendere dimestichezza con lo schieramento a tre.

MANTOVANI 6+: anche per l’ex Novara poche preoccupazioni nella prima parte di gara. Nel secondo tempo chiude con tempismo un paio di varchi insidiosi: soprattutto al 72’ resta calmo in situazione da uno contro uno in area che poteva portare ad un grosso pericolo.

BIZZOTTO 6+: fra i tre dietro, il capitano è l’unico che approfitta dello scarso lavoro in copertura per provare a dare una mano con qualche accelerazione sulla sinistra. La sua spinta non cessa nella ripresa. E’ l’anima di questa squadra che deve cercare nel carattere le risorse smarrite sul piano delle geometrie.

SOLERIO 5: parte col freno a mano tirato e la difficoltà a carburare dura fino al fischio dell’intervallo. Brutta anche la prestazione del secondo tempo, nel quale sbaglia oltre il lecito, confermando di passare un brutto momento di forma. 

N. BIANCHI 6: a centrocampo è quello che mostra maggiore convinzione e carattere. Prova in due o tre occasioni ad andare tra le linee per scardinare la saracinesca dell’Alma. Col passare dei minuti il dinamismo viene meno. Il mister se ne accorge e lo cambia, anche in considerazione del cartellino ricevuto.

DE FALCO 6: qualche buon pallone per il cambio di settore ma nessuna invenzione illuminante. Quando il Lane prende un po’ di campo, prova ad organizzare un forcing razionale, ma senza ottenere risultati eclatanti.

ZONTA 5,5: il meno convincente dei tre in mezzo. L’impressione è che fatichi a trovare la posizione. Al 38’ avrebbe l’opportunità di un colpo di testa su cross di Solerio ma non ci arriva. Al 42’ perde un pallone pericoloso. Secondi 45’ anonimi, pieni di buona volontà ma scarsi di sostanza. Può fare decisamente meglio…

ANDREONI 5,5: la fascia destra del Lane è un po’ più attiva, ma è sempre poca roba. Cala di rendimento nella ripresa, nella quale sbaglia appoggi e cross. Colella poi lo sostituisce in nome del turn over.

GIACOMELLI 6+: qualche timido sprazzo  in un grigiore generale al quale tutto sommato si adegua. Sciupa male al 18’ un calcio da fermo da posizione interessante.Al 51’ in un bel contropiede sfiora il palo destro della porta fanese, nella più nitida occasione da gol dell’incontro. Sballa invece il gran tiro al 55’ e spara sulla barriera una buona punizione al 62’. Al 77’ una sua conclusione viene stoppata dalla difesa. Comunque, poco da dire: le giocate più interessati passano sempre per i suoi piedi, anche quando non gioca benissimo.

ARMA 5: primo tempo in ombra. Lo cercano poco e lui poco si fa vedere. Non va meglio nel secondo tempo, nel quale si mette in luce solo al 59’ con un colpo di testa che impegna a terra il portiere di casa. Ancora una volta appare la brutta controfigura del bomber di qualche settimana fa.

BIANCHI, LAURENTI e STEVANIN n.g.: cercano di portare un po’ di velocità in un finale troppo soporifero. Niente di che.

Mister COLELLA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento