rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Sport

Diramate dalla FITP le classifiche nazionali individuali e quelle per società

Molto bene le vicentine 17^ nel giovanile e 27^ in quella assoluta Bassano, seguita a ruota dai Comunali 19^ e 31^. Terzo posto per il Ct Vicenza 74^ con i giovani e 68^ generale. Poi Schio 91° posto a seguire Sandrigo e Palladio '98.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Le nuove classifiche nazionali per l’anno sportivo 2023 definiscono i progressi tecnici dei singoli tennisti, ma parlano anche della situazione agonistica del circolo di appartenenza. L’ago della bilancia sono i rari giocatori di prima categoria ed i giocatori di seconda categoria. Nel complesso questi sono proprio l’ossatura agonistica dei club. In particolare quelli che vanno dai 2.1 ai 2.4, sono i giocatori che tutti vorrebbero e sono proprio quelli che determineranno la stagione agonistica 2023. Non soltanto nei tornei individuali, (sono quelli che partono da teste di serie) sempre contesi, sia per lo spettacolo, ma anche utili tornasoli per i giovani in progress. Nei campionati a squadre diventano vere e proprie pedine di scambio per rinforzare ciascuna squadra. Iniziando dalla serie C, il primo campionato che andrà in scena subito dopo Pasqua, fino alla serie A1 che chiuderà in autunno questa stagione 2023. A tal proposito la Federazione Italiana Tennis e Padel ha appena diramato anche la classifica delle società per meriti in ambito nazionale. Concorrevano appunto i risultati delle squadre dalla C alla A1 ed i campionati nazionale giovanili dai 12 ai 16 anni. Un termometro che alla fine oltre alla classifica portava ad un piccolo e tangibile premio in denaro per la primi 15 della classe nazionale. Due le classifiche una prettamente giovanile ed una globale comprendente i campionati a squadre. Sia a livello giovanile che a squadre al primo posto la Liguria con Savona e Genova. Bene le vicentine con Bassano al 17° posto nazionale per i giovani e 27^ globale, seguita dai Comunali al 19° per i giovani ed in quella generale al 31°, al 74° il Ct Vicenza per i giovani e 68^ posizione in quella generale. Seguono solo in quella assoluta al 91° Schio, pari merito Sandrigo e Palladio ‘98 in 166^ posizione tra le 251 delle 3.000 società andate a punti. Per le classifiche individuali il 2022 è stata una stagione che ha prima premiato i giocatori rampanti con molte promozioni nel corso della stagione, salvo poi penalizzare quelli di fascia alta, proprio nel corso dell’ultima sessione. Sono 268 i giocatori e le giocatrici tra prima e seconda categoria, tesserati per i team veneti. Come già anzidetto quelli che fanno la “differenza” sono quelli di fascia alta fino ai 2.4. Gli altri giocatori di seconda non svolgono certamente un ruolo di secondo piano, ma sono quelli che dovranno lavorare di più per rientrare nelle classifiche superiori che sono contingentate. Numericamente in testa per giocatori tesserati di 1 e 2^ categoria dalle società per provincia, c’è Padova con 72 players, seguiti da Vicenza con 70, Verona con 63, Treviso con 28 e Venezia con 19. Nel maschile davanti a tutti c’è Vicenza con 57 players che si impone anche tra i top avendone tra le loro fila 28. Per i tesseramenti societari in testa ci sono i Comunali con 11 top players, seguiti dal Ct Vicenza con 6, Bassano con 4, Palladio ‘98 e Schio con 3, Sandrigo ed Arzignano 1. Nel femminile parità tra Verona e Padova con 31 giocatrici di seconda categoria, ma Padova sopravanza con 15 di fascia alta rispetto a Verona che ne ha 10; Vicenza con 13 giocatrici ed una sola di fascia alta. Dai 2.5 in poi quindi in testa il Ct Vicenza con 7, 3 ai Comunali, 2 al Bassano ed una per ciascuno Noventa Vicentina e Meeting Valdagno. In questo mese di Gennaio è in atto il tesseramento 2023, che potrebbe far cambiare questi numeri. Probabili i rinforzi in vista della nuova stagione, specie nei campionati a squadre. Forse, ci sarà un po’ di tennis mercato, ma considerato il “delicato” momento energetico, i club preferiranno investire sul mantenimento delle strutture, piuttosto che ambire ad allestire squadre da fantatennis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diramate dalla FITP le classifiche nazionali individuali e quelle per società

VicenzaToday è in caricamento