rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Sport

Cesena-Vicenza: interviste a mister Lerda ed ai protagonisti

La parole a caldo dei biancorossi dopo la partita al Manuzzi

FRANCO LERDA: Il Vincenza meritava di vincere però il calcio è questo. Pendiamo un punto con molto rammarico però sono orgoglioso dei miei ragazzi perché abbiamo giocato da squadra. Ci siamo ricompattati nei momenti di difficoltà, abbiamo chiuso in crescendo, abbiamo preso due pali e potevamo segnare il secondo gol. Posso solo fare i complimenti ai miei ragazzi. La squadra ha dato segni importanti sotto tutti i punti di vista. L'aspetto atletico è importante, abbiamo chiuso gli ultimi 20' nella metà campo del Cesena. In queste quattro settimane abbiamo fatto un grande lavoro, e sono molto contento per i ragazzi perché sono molto attenti durante la settimana e mi fa piacere che hanno ripreso un cammino importante perché la prestazione di oggi è una prestazione con la "p" maiuscola. Mi dispiace che non sono arrivati i tre punti ma il punto di oggi è importante. Ora dobbiamo pensare a preparare la prossima sfida in casa ma confido nei miei uomini. 

MARIO SAMPIRISI: E' un peccato per i due pali presi. Magari se la prendevo male entrava. Sarebbe stata una grande emozione segnare sotto la curva dei nostri tifosi. E' un pareggio che va bene a tutte e due, ora si pensa alla prossima. Loro sono partiti bene, poi hanno cambiato modulo durante la partita ed, eccetto nei primi minuti dove dovevamo capire le misure da prendere, è stata una gara combattuta. Dobbiamo continuare con queste prestazioni che stiamo facendo, con compattezza, uniti e sabato prossimo, ripetendo questa prestazione, riusciremo a portare qualche punto a casa. Ragusa? Già dall'anno scorso ci conosciamo, ed è sempre bello affrontarlo perché è un bel giocatore. 

FRANCESCO BENUSSI: Peccato, gli ultimi dieci minuti potevamo segnare. Abbiamo incontrato una squadra molto forte, ben organizzata e che può dire la sua nella lotta per i play-.off. Differenza punti noi loro? Il Cesena sta facendo bene dalla prima giornata mentre il Vicenza è da un pò che sta ottenendo buoni risultati. Tireremo le somme il 21 giugno. Crescita fisica? Si, ed è da questo che dobbiamo partire per crescere in autostima per fare bene nelle prossime gare. 

CRISTIAN GALANO: La traversa? E' stato bravo il portiere. Abbiamo però fatto una grande gara e dobbiamo continuare così. La posizione in campo? In questa posizione mi trovo a mio agio perché posso andare ovunque, andare al tiro, fare l'uno contro uno. L'assist? Questa è un'azione che proviamo in allenamento. L'ammonizione? Secondo me era ammonizione di Kessié ma va bene così. Sono stato ammonito forse perché ho protestato. Questo però è lo spirito che noi dobbiamo avere ogni partita. Se lo facciamo ci salviamo. 

FEDERICO MORETTI: Brucia il pareggio perché c'erano i presupposti per poter portare a casa i tre punti. Dobbiamo però farci i complimenti per come abbiamo giocato. Dobbiamo continuare a fare questi risultati perché per raggiungere la salvezza è ancora lunga. Cambio di mentalità? Nel calcio non c'è nessuna scienza esatta. Noi siamo un gruppo sano, a cui piace allenarsi e sentire il proprio allenatore. La vittoria di Ascoli in dieci ci ha dato fiducia. L'intesa con Signori? Abbiamo un'ottima intesa. Ci capiamo solo a guardarci negli occhi ma insieme a noi ci sono tanti ragazzi che danno il 110% e questo si vede. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesena-Vicenza: interviste a mister Lerda ed ai protagonisti

VicenzaToday è in caricamento