Carpi-LR Vicenza, le pagelle: un punto importante per il Lane

Tra i migliori Vandeputte, Grandi, Cappelletti e Rigoni. In ombra  Emmanuello e Arma

Foto Lr Vicenza Virtus

GRANDI 6,5: un paio di paratone tengono il Vicenza in partita. Al resto ci pensa la pessima mira degli avanti di casa. Efficace nelle uscite, è tra i più convincenti della giornata.

BARLOCCO 5/6: le fasce del Vicenza restano bloccate per tutta la partita, in particolare dalla sua parte. Essendo più propulsore che difensore pure perde buona parte del suo potenziale, come si vede ad un certo punto della ripresa quando cerca di arginare una progressione di Vano attaccandosi alla maglia ma il bestione se lo trascina dietro come una bandierina.

CAPPELLETTI 6,5: Vano è una specie di TIR in corsa che non lo fermi neanche con la mitragliatrice. Ma lui non si spaventa: soffre, becca un giallo, ringhia come un molosso. Nel secondo tempo finalmente gli mette la museruola. Un Calvario, ma finito bene.

PADELLA 6,5: fa meno fatica del compagno ma la difesa comunque lascia al Carpi tre ghiotte opportunità al Carpi. Che poi (giustamente) va in vantaggio alla ripresa del gioco. Poi però gli prendono le misure e si finisce senza soffrire troppo.

BRUSAGIN 6 : un po’ più intraprendente del compagno dall’altra parte. Resta sul taccuino qualche rara iniziativa sulla corsia di competenza. La sgroppata nel primo tempo è imperiosa ma il cross al centro è da codice penale.

CINELLI 6-: il mister lo mette a fare il play basso e lui ci mette tanto impegno. E’ però evidente che il ruolo non è esattamente nel suo DNA. Da mezzala rende decisamente meglio, Esperimento non riuscito.

EMMANUELLO 5: gara molto deludente per l’ex juventino. Il talento c’è ma finora in biancorosso l’ha tenuto nascosto. Prestazione anonima nella quale cerca continuamente la posizione senza trovarla. Così non va…

ZONTA 5,5: dal punto di vista dell’intensità e dell’applicazione tanto di cappello. Ma in campo gli si chiede anche disciplina tattica, ordine e continuità. Sbaglia un go al limita dell’alto tradimento, E qui non ci siamo. Deve crescere…

GIACOMELLI 6: si vede che cerca, quasi senza volerlo, i “suoi” spazi sulla fascia. Anche quando, come oggi, non fa mirabilie, riesce sempre ad essere utile alla squadra. Nonostante la messe di insulti che gli arrivano dal Cabassi. Insostituibile.

ARMA 5: un altro che oggi ha fatto un passo indietro rispetto al recente passato. Ne becca poche anche di testa, il suo pezzo forte. E di piede non aggiunge molto alla partita se non il gol mangiato nel secondo tempo, che grida vendetta al cospetto del cielo.

MAROTTA 6,5: gli arrivano poche palle ma con quelle che riceve fa poco o niente. L’Artigliere riesce però a fare la differenza al momento giusto, quando si invola in area ed uccella Nobile con un tocco assassino da bomber vero.

VANDEPUTTE 7: quando entra, sul green di Carpi si accende il sole. Si piazza a destra (dove il Vicenza era orfano di talenti) e sciorina il repertorio delle meraviglie: in pochi minuti l’assist decisivo, un fallo sospetto subìto in area e guizzi a ripetizione. Questo è gran calcio, signori

RIGONI 6,5: Mimmo lo rischia quando la partita prende una brutta piega. Il biondo di Cogollo si piazza là dietro e sbatte in faccia ai padroni di casa i suoi anni di serie A: comanda come un capitano coraggioso, infonde calma e trascina i compagni all’arrembaggio. Per la serie: uomini squadra.

ZARPELLON 6: fa vedere di non temere l’ingresso a partita calda, dimostrandosi un’arma che sarà molto utile al Lane.

GUERRA e SARANITI n.g.: pochi minuti e poche annotazioni per loro

Mister DI CARLO 6: il suo Vicenza, almeno in trasferta, non riesce ancora a imporre il suo gioco e la sua caratura tecnica. Nel primo tempo c’è più Carpi che Lane e se i biancorossi non vanno sotto di brutto è solo per il caso benigno. Nella ripresa i cambi del Vicenza sovrastano nettamente quelli avversari e le mosse risultano azzeccate. Non è ancora la squadra che tutti vorremmo (lui compreso) ma quando si portano a casa punti da partite come questa può essere il segnale che l’annata è di quelle benedette dal Fato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento