menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Manca poco alla conferma di Pietro De Giorgio

Manca poco alla conferma di Pietro De Giorgio

L.R. Vicenza: gli aggiornamenti di calciomercato di Alberto Belloni

L’obiettivo dichiarato, come ammesso dal Direttore Sportivo, è di consegnare all’allenatore sul bus per Asiago un gruppo di giocatori consolidato

Proviamo a leggere assieme le prime indicazioni di mercato, emerse a seguito della conferenza stampa di Seeber.

La difesa

Sistemata la questione portiere (con Albertazzi del Bologna a far da spalla a Grandi), sembra abbastanza definita anche quella della difesa con la imminente conferma di Pasini al centro e il contratto sottoscritto con Bianchi. Malomo, se arriverà, costituirebbe la ciliegina in un reparto che necessita anche di un rinforzo sulla sinistra, dove c’è solo Stevanin (in pole per il ruolo, Matthias Solerio).

Il centrocampo

Sulla trequarti, molto vicino alla riconferma De Giorgio come esterno destro, mentre è tutta da decifrare la posizione di Giacomelli, per il quale la differenza tra domanda e offerta non risulta ancora appianata. L’alternativa più probabile, se Jack non accetterà la cifra del Vicenza (molto vicina a quella già percepita lo scorso anno) è il corteggiassimo Luca Cattaneo, ex Reggiana, il quale, nella metà dello scorso campionato, ha esibito 4 centri in 14 partite.

L'attacco

A Colella, anche nell’ipotesi che confermi uno schieramento ad albero di Natale, servono almeno due attaccanti veri, magari con caratteristiche un po’ diverse l’uno dall’altro. Il profilo individuato in Alessandro Cesarini, ventinovenne anche lui in forza alla Regia, può essere quello buono. Si tratta di una seconda punta che va spesso in gol: al suo attivo una decina di gol a stagione negli ultimi cinque campionati, all’insegna della continuità di rendimento. Se sta bene, dunque, è una soluzione piuttosto valida.

Tra i nomi fatti circa i bomber autentici, la prospettiva più convincente è quella di Alessio Curcio. Il bomber è esploso due anni fa nella Nuorese, mettendo a segno 9 reti in 18 gare e confermandosi nella passata stagione in C1 con l’Arzachena, dove ha segnato 13 gol in 35 gare. Si tratta di un attaccante scuola Juve che svaria molto sulla sinistra e che può essere utilizzato come punta unica nel 4/3/2/1 oppure a rimorchio del cannoniere (Eusepi, Brighenti, Scappini?) in un attacco a 2.

Resta ancora vuota la casella del regista,

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento