Calcio

Serie D: Arzignano Valchiampo domina il Montebelluna, 3-1

In vantaggio già nel primo tempo con Fyda, i giallocelesti nella ripresa grazie ai cambi indovinati di mister Bianchini trovano le altre due reti. Rete della bandiera per i trevigiani al 40'

Vittoria per FC Arzignano Valchiampo anche nella seconda giornata di campionato: la squadra ha dimostrato compattezza e maturità condite da grande entusiasmo e volontà di acciuffare la vittoria. Allo stadio Dal Molin di Arzignano i giallocelesti hanno messo sotto il Montebelluna nel primo tempo grazie ad un tiro dalla distanza di Szymon Fyda al 26'. In realtà l'Arzignano nei primi 45' ha creato tanto gioco ed ha sfiorato la rete in un altro paio di occasioni con Antoniazzi e Calì. Tra gli altri si è distinto per alcune giocate Casini, capitano del match (al posto di Bigolin che non è sceso in campo). Bravo anche il portiere dell'Arzi Bacchin a parare proprio ad inizio di frazione un tiro di Madiotto.
Nella ripresa mister Bianchini indovina i cambi e spariglia le carte e le strategie difensive avversarie saltano. Nchama appena entrato (15' st) porta il risultato sul 2-0: altro gol con un tiro di potenza. Poi occasioni per Gnago, Beltrame e ancora per Calì che poi al 34' sigla il 3-0. La rete del Montebelluna arriva al 40' con Baggio. E in chiusura Cescon sfiora il poker.

FC ARZIGNANO VALCHIAMPO – PRODECO CALCIO MONTEBELLUNA 3-1 (1-0)
ARZIGNANO VALCHIAMPO
: Bacchin, Pasqualino, Casini (12’ st Nchama), Molnar, Fyda (22’ st Gnago), Forte (12’ st Beltrame), Calì (39’ st Cescon), Moras, Antoniazzi, Bonetto, Vessella. All. Bianchini.?
MONTEBELLUNA: Bonato, Martin, Tomasi (39’ st Bressan), Madiotto, Ndreca, Fasan (32’ st Visinoni), D’Arrigo (16’ st Borghesan), De Biasi, Fabbian, Longato (32’ st Zago), Scandilori (16’ st Baggio). All. Bordin?
ARBITRO: Okret di Gradisca D’Isonzo (GO)?
MARCATORI: 26’ pt Fyda (A), 15’ st Nchama (A), 34’ st Calì (A), 40’ st Baggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D: Arzignano Valchiampo domina il Montebelluna, 3-1

VicenzaToday è in caricamento