Calcio

Playoff: il Vicenza è in finale e affronterà la Carrarese per la promozione in Serie B

Manca l'ultimo sforzo per realizzare il sogno

Il Vicenza batte 2-1 l'Avellino nella semifinale di ritorno dei playoff e vola in finale dove affronterà la Carrarese per la promozione in Serie B. La squadra di Vecchi continua nel suo momento magico e si avvicina al sogno dopo un girone di ritorno favoloso e sei gare di playoff, dove il gruppo biancorosso, ha subito solo un gol, quello di questa sera. L'ingenuità di Ronaldo e subito dopo quella di Golemic possono cambiare il match, ma la squadra rimane concentrata fino alla fine e raggiunge l'obiettivo. Al fischio finale delirio al Menti. 

In cronaca. Al 6' prima occasione per i biancorossi: De Col mette il cross sul secondo palo e Proia di testa manda il pallone a stamparsi sulla traversa. Al 14' vantaggio del Vicenza: giocata strepitosa di Della Morte, che salta vari uomini dell'Avellino e poi calcia sul secondo palo e non lascia scampo a Ghidotti. Al 27' Pellegrini conclude verso la porta ospite, ma non trova lo specchio. Due minuti dopo tiro potente di Patierno da fuori area, Confente è attento, toglie la palla da sotto la traversa e la manda in angolo. Dagli sviluppi del corner tiro di Palmiero, il portiere biancorosso devia ancora oltre il fondo. Al 31' ammonito Proia e poco dopo Sgarbi prova la conclusione che non crea problemi a Confente. Al 34' giallo per Gori, mentre al 37' il Vicenza protesta per un tocco di mano in area, ma per il VAR è tutto buono. Al 38' ammonito anche Della Morte. Dopo tre minuti di recupero termina il primo tempo con il Vicenza avanti 1-0 sull'Avellino.

Ad inizio ripresa fuori Michele D'Ausilio e dentro Manuel Ricciardi nell'Avellino. Al 2' Armellino colpisce di testa, palla out, mentre subito dopo Sgarbi sbaglia a pochi passi dalla porta. Al 4' Confente dice di no a Gori e sessanta secondi dopo compie una parata incredibile sulla conclusione da pochi passi di Cancellotti. All'8' Costa, dopo una cavalcata dalla sua metà campo, arriva al tiro, ma Ghidotti blocca senza problemi. Al 13' destro di Ronaldo da fuori area, ma l'estremo difensore ospite respinge. Un minuto dopo ammonito Patierno, mentre al 16' Sandon di testa, su punizione di Ronaldo, manda sul fondo. Al 17' giallo anche per Armellino. Al 19' raddoppio del Vicenza: Costa con un sinistro al volo, su cross di Ronaldo, manda la palla sul secondo palo, dove Ghidotti non può arrivare. Al 20' doppio cambio nell'Avellino: fuori Gori e Liotti, dentro Russo e Rocca. Al 22' match sospeso al Menti: i tifosi irpini cercano di scavalcare le recinzioni e poi lanciano fumogeni e petardi dalla nord. Al 24' sostituzione nel Vicenza: esce Proia ed entra Talarico e poco dopo la gara riprende. Al 28' calcio di rigore per l'Avellino: ingenuità di Ronaldo che commette fallo su Frascatore. Dopo l'ok del VAR Patierno trasforma il penalty, con Confente che sfiora il pallone, ma non riesce ad evitare la rete. Primo gol subito dal Vicenza nei playoff. Subito dopo espulsione per Golemic tra i biancorossi e ammonizione per Palmiero tra gli ospiti. Al 32' cambio tra i padroni di casa; fuori Della Morte e dentro Laezza. Al 35' espulso anche Armellino nell'Avellino per una manata su Costa. Cinque minuti dopo sostituzione per gli ospiti: fuori Rigione e dentro Marconi, mentre al 43' doppio cambio nel Vicenza: in campo Rossi e Fantoni, fuori Ronaldo e Sandon. Al 47' altro cambio tra gli irpini: Dall'Oglio prende il posto di Palmiero e sessanta secondi dopo viene ammonito Marconi. Al 52' Confente alza la palla sopra la traversa su una conclusione insidiosa di Patierno. Dopo otto minuti di recupero finisce la gara del Menti con il risultato di 2-1 per il Vicenza, che lancia la squadra di Vecchi in finale playoff.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff: il Vicenza è in finale e affronterà la Carrarese per la promozione in Serie B
VicenzaToday è in caricamento