rotate-mobile
Calcio

Nemmeno il gioco salva il Lane: le pagelle

Contro il Brescia capolista ottima prestazione ma gli errori individuali condannano i biancorossi all’ennesima sconfitta. Per gli uomini di Brocchi tre pali, un penalty sbagliato da Diaw e almeno un altro non concesso dall’arbitro

Le pagelle

GRANDI 6

Si oppone bene al colpo di testa di Bisoli al 37’. E fine tempo neutralizza un turo da fermo di Van de Looi. Nessuna responsabilità sui gol e in generale poco lavoro perché il Brescia per lunghi tratti non mette nemmeno il naso oltre metacampo.

BRUSCAGIN 6

Il meno pasticcione della difesa. Non ha evidenti errori individuali sul groppone, ma in fase di spinta è totalmente assente.

BROSCO 5

Al 77’ danza davanti a Bertagnoli che lo scherza e mette a segno la doppietta. Anche sul raddoppio degli ospiti non appare piazzatissimo. Dal suo Palmares ci si aspetterebbe molto di più. Che sin qui non è mai arrivato.

PADELLA 4,5

Al 21’ il suo tentativo di anticipo in scivolata si risolva in un buco pazzesco che costa il gol alla squadra. Ammonito all’88’. Cerca di farsi perdonare con una sgroppata coast to coast in zona Cesarini ma al momento della stoccata centra il portiere (era comunque in off side).

CALDERONI 4,5

ammonito al 44’. Sul primo gol dei lombardi risulta assente dalla sua fascia di competenza e in generale il suo apporto in copertura è deficitario. In fase di spinta non si vede mai. Oggetto sempre più misterioso…

(CRECCO) n.g.

ZONTA 5/6

Si sbatte come suo costume ma è meno lucido e incisivo del solito. Diciamo che non perde la battaglia a centrocampo ma nemmeno illumina il gioco del Lane. Che forse non è neanche il suo mestiere…

(PONTISSO) n.g.

RANOCCHIA 6

Buona la punizione al 17’ ma va alta. Un minuto dopo è lui che ispira la galoppata giusta di Dalmonte. Al 72' tira a colpo sicuro ma è solo il terzo legno del Lane. Finchè ha birra in corpo è lui l’anima del gruppo e quando gli si accende la spia del carburante il Lane si ritrova con meno idee e qualità.

DI PARDO 6

L’esperimento di farlo giocare in una posizione insolita può dirsi riuscito. Pur tra alti e bassi contribuisce al buon impatto della squadra sulla partita e sembra non avere timori reverenziali quando è il momento di andare tra le linee.

PROIA 5

sul traversone di Dalmonte lui c’è al posto giusto e la sua conclusione è letale. Al 40’ invece di buttar via palla si avventura in un dribbling che non riesce e schiude al Brescia la via del gol. Così non si fa. Da annotare positivamente il suo spirito di sacrificio di cui beneficia tutta la squadra. Sta migliorando.

(GIACOMELLI) 6+

All’84’ mette a segno una punizione delle sue, complice in questo caso il portiere delle Rondinelle. In pochi minuti basta e avanza.

DALMONTE 6,5

Sua la volata del vantaggio biancorosso. Al 50’ colpisce bene di testa ma la palla va sul palo. Al 64’ cartellino giallo. Tanta corsa e tanto impegno, sulla strada di un recupero di condizione per tornare il giocatore decisivo che abbiamo conosciuto. Vai così…

(MEGGIORINI)

Non pervenuto

DIAW 5

Al 65’ bel traversone che per poco non frutta il pareggio. Dopo aver chiesto in precedenza un penalty (che c’era) lo ottiene al 74’ su un intervento di Joronen, ma dal dischetto se lo fa parare. Corre moltissimo, aiuta in tutti i settori del campo, non molla un pallone. Ma di mestiere fa il bomber e quando sbagli un’occasione solo davanti al portiere e sprechi un tiro dal dischetto, la valutazione è presto fatta.

Mister BROCCHI 6,5

Il mister si ritrova ad archiviare la miglior prestazione del Vicenza in tutto il campionato. Abituati alla mediocrità del gioco di Di Carlo, i tifosi strabuzzano gli occhi per un inizio di primo tempo e un’intera ripresa di buone trame e azioni ficcanti. Paga un momento di sfiga cosmica, segnato da tre pali clamorosi. Ma paga anche la bassa qualità di alcuni elementi in campo, che non ha scelto certo lui. E se nemmeno giocar bene serve a portare a casa i tre punti, non gli resta che affidare i suoi alla Madonna di Monte Berico alla ricerca di un miracolo che resterebbe nella storia.

Area degli allegati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nemmeno il gioco salva il Lane: le pagelle

VicenzaToday è in caricamento