Lunedì, 18 Ottobre 2021
Calcio

Contro la Spal la quinta sconfitta consecutiva del Vicenza: 3-2

A Ferrara per la quinta giornata di campionato Spal-Vicenza, 3-2. I biancorossi comunque crescono nel gioco, ma non basta. I tifosi al seguito contestano Mimmo Di Carlo e gli chiedono di andarsene

Allo stadio Paolo Mazza di Ferrara il LR Vicenza di questa stagione 2021-2022 colleziona la quinta sconfitta consecutiva su cinque giornate di campionato. Il risultato finale è 3-2.
I biancorossi hanno iniziato la loro via crucis il 21 agosto scorso a Cittadella dove hanno perso per 1-0. Il 28 agosto in casa col Frosinone è 0-2. Il 12 settembre a Cosenza finisce 2-1. Sabato scorso allo stadio Romeo Menti col Pisa 1-3. E infine la sconfitta di oggi nonostante la maggiore determinazione e compattezza da parte di Giacomelli e compagni soprattutto nella prima parte del match. 

Nel primo tempo i biancorossi (che giocano in maglia nera con i numeri oro) collezionano qualche ocaasione da rete con Proia e Giacomelli, ma altrettante occasioni ha la Spalcon Colombo e Seck. Poi l'infortuzio a Pontisso (caviglia) che al 19' lascia il posto a Padella. La formazione del Vicenza passa del 4-3-1-2 al 3-4-1-2: Padella, Cappelletti e Pasini difensori centrali, Di Pardo e Calderoni sulle fasce, Ranocchia e Zonta al centrocampo (mediani) Proia trequartista dietro alle due punte Giacomelli e Mancini. Cresce la Spal e al 31' i biancocelesti vanno in vantaggio con Seck che devia di testa il cross di Tripaldelli bucando la porta di Grandi: 1-0. Il Vicenza reagisce e al 37' va in rete con una deviazione in gol di Zonta su cross di Calderoni. La palla però subisce una ulteriore deviazione da parte di un difensore della Spal ed è quindi autorete di Capradossi. I padroni di casa hanno altre due occasioni nette con Viviani ed Esposito per andare in vantaggio, ma il tempo si conclude sul 1-1.

Nella ripresa al 7' Zonta ha l'occasione per andare in vantaggio ma Capradossi salva il risultato a portiere battuto. Un minuto dopo arriva il vantaggio della Spal: punizione di Viviami che scavalca la barriera e beffa Grandi: 2-1. All'11' mister Di Carlo cambia l'attacco: dentro Meggiorini e Mancini per Dalmonte e Giacomelli. Al 17' arriva il 3-1 con un sinistro di Colombo su azione. Poi la Spal sfiora in un paio di occasioni la quarta rete. Mimmo Di Carlo risponde ai cambi della Spal mettendo in campo Longo e Crecco per Zonta e Padella. Siamo al 29' del secondo tempo e il Lane crolla psicologicamente e con lui l'allenatore. Nel recupero al 49' Proia segna di testa su calcio d'angolo di Ranocchia.
Alla fine della partita il centinaio di
tifosi al seguito protestano con i giocatori e l'allenatore e chiedono esplicitamente a Domenico Di Carlo di andarsene.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la Spal la quinta sconfitta consecutiva del Vicenza: 3-2

VicenzaToday è in caricamento