rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Calcio

Brocchi (LR Vicenza): "Scendiamo in campo con rispetto per il Lecce ma senza timori: vincere i singoli duelli!"

L'allenatore dei biancorossi non si è scoperto nell'incontro pre-partita con la stampa: molti gli enigmi da svelare sulla formazione che scende in campo per Lecce-LR Vicenza

Nell'incontro pre-trasferta a Lecce, l'allenatore del LR Vicenza Cristian Brocchi ha analizzato in breve la partita con il Cittadella: un incontro con una squadra ostica capace di smontare il gioco degli avversari e in cui il Vicenza si è comportato abbastanza bene, ha saputo tenere testa ai granata, nonostante «errori di lettura di reparto che hanno messo in difficoltà a tratti la squadra». Per i biancorossi un match con luci e ombre ma d'altra parte un buon numero degli elementi in campo giocava per la prima volta in collettivo.

SUL CALCIO MERCATO DI GENNAIO
Grazie alle acquisizioni di mercato «abbiamo sicuramente alzato la qualità e il carattere della rosa - ha affermato Cristian Brocchi -, tant’è vero che siamo riusciti a recuperare una gara in cui siamo andati sotto». L'allenatore ha spiegato come in questo mese ci sia poco tempo per migliorare l'intesa di squadra in allenamento: «per questo dobbiamo migliorare giocando, perché tra la partita dell’altro giorno e la partita di Lecce, non abbiamo avuto allenamenti». 
LA PRETATTICA SUL MODULO
Brocchi ammette che sta giocando a nascondino con gli avversari sul modulo che metterà in campo nei prossimi match. «Vorrei essere sincero al 100% con la stampa - ha sottolineato -, però mi piacerebbe che fossero sinceri anche gli avversari nei prepartita». 
«Avevo deciso di giocare in maniera diversa -prosegue - perché (nel turnover, ndr) abbiamo dei giocatori che occupano in campo delle posizioni diverse. Da Cruz trequartista, con due attaccanti davanti, è sicuramente una soluzione di gioco molto interessante. E se non c'è uno come Da Cruz a disposizione devi giocare in maniera diversa, metti in atto l’ampiezza e l’abilità degli esterni. La situazione può variare di partita in partita, soprattutto in questo momento in cui siamo obbligati al turn-over» per gestire elementi non ancora al top della condizione momenti impegnativi come questo con tre partite in una settimana.

LA SALUTE DELLA SQUADRA SECONDO BROCCHI
«Abbiamo dei giocatori che non hanno ancora recuperato (da domenica, ndr) - spiega il mister biancorosso -, valuteremo mercoledì con un giorno in più di recupero, per capire come staranno 3 o 4 giocatori in particolare». 
«E' mia intenzione cambiare il meno possibile la formazione, ma comunque non metterò in campo da subito giocatori affaticati». 
E su Lukaku? «E’ da tanto che non gioca ed è uno di quelli che va tenuto sotto osservazione, mercoledì in giornata sapremo qualcosa di più su di lui e su coloro che hanno giocato di meno. 
La situazione di Teodorckyz? «Sono in attesa anch’io di sapere a fondo il problema - spiega -: farà delle visite ulteriori da uno specialista che ci saprà dire i tempi di recupero che spero possano essere brevi».
Come sta Meggiorini? «Quando sta bene ci dà un apporto importante - continua Brocchi -. La scorsa settimana si è allenato con continuità e durante la partita ho cercato di sfruttare le sue qualità che sono da categoria superiore. Purtroppo la carta d’identità non è dalla sua parte e ogni tanto ha qualche acciacco. Spero di averlo sempre a disposizione, le sue qualità non si discutono». 
Meggiorini partirà titolare? «Dipende da come recupererà, ma lui può fare la differenza anche in trenta minuti, entrando a partita in corso, perché quando i ritmi si abbassano, le qualità emergono ancora di più».

LA SITUAZIONE DELLA DIFESA
Brocchi nell'incontro con la stampa ha dedicato un capitolo anche alla difesa che ha deluso molti osservatori. «Non avevano mai giocato insieme e avevano pochi allenamenti tra loro - ha aperto il Mister biancorosso -. Noi purtroppo non abbiamo tempo e quindi i tempi di allenamento e messa a punto li dobbiamo comprimere». Poi Brocchi ammette: «in un paio di situazioni la difesa non è stata ben protetta dai centrocampisti: serve migliore affiatamento e osservazione "video" delle partite».
La situazione di Rigoni? «E’ rientrato da pochi giorni. L'abbiamo utilizzato poco nella prima parte del campionato perché il modulo non era per lui congeniale. Ha grande esperienza, ma il sistema di gioco (veloce e con copertura di ampi spazi di campo) hanno avvantaggiato Zonta e Ranocchia a suo discapito».

L'ATTEGGIAMENTO A LECCE
Infine Cristian Brocchi ha svelato l'atteggiamento con cui farà scendere in campo il LR Vicenza a Lecce: «Dobbiamo avere rispetto per una squadra che è costruita per vincere il campionato, ma non aver alcun tipo di timore”. 
E ha concluso nell'incontro prepartita con la stampa: «Dobbiamo giocare con grande determinazione e con spirito battagliero: se ogni giocatore vince il duello contro il proprio avversario, diventa così difficile anche per loro tenerci testa».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brocchi (LR Vicenza): "Scendiamo in campo con rispetto per il Lecce ma senza timori: vincere i singoli duelli!"

VicenzaToday è in caricamento