rotate-mobile
Calcio

Avellino-LR Vicenza: finisce 0-0 in una serata non adatta ai deboli di cuore

I padroni di casa sprecano l'impossibile e i biancorossi ringraziano

Il primo atto della semifinale tra Avellino e Vicenza finisce 0-0. Al Partenio-Lombardi serata non adatta ai deboli di cuore. La squadra di Vecchi soffre per quasi tutta la gara, ma sul finale sfiora l'impresa. L'Avellino spreca l'impossibile con varie palle gol e due legni. Un segnale per questi playoff? Non lo sappiamo, ma il risultato di questa sera, per quello visto sul campo, va benissimo ai biancorossi.

In cronaca. Dopo tre minuti Sgarbi crossa dalla destra, Gori per poco non ci arriva a due passi da Confente. Al 15' ammonito Palmiero e un minuto dopo grande occasione per l'Avellino: D'Ausilio da sinistra mette un traversone per Patierno, che di testa manda a lato di pochissimo. Al 19' Della Morte prova la botta da fuori area, palla che esce non di molto. Al 31' ci prova Delle Monache, sfera alta sopra la traversa. Poco dopo ancora una grande opportunità per i padroni di casa: Liotti trova Patierno al centro dell'area, in numero 9 prova di potenza, ma non trova la porta. Al 38' traversa clamorosa dell'Avellino con Cionek e sulla ribattuta Patierno manda a lato di testa in un modo incredibile. I padroni di casa meritano il vantaggio. Al 43' ammonito Greco. Al 46' ci prova Gori dalla distanza, palla fuori non di molto. Finisce il primo tempo 0-0, con l'Avellino che crea tanto, ma non trova il gol. Vicenza sotto tono nella prima frazione di gara.

Inizia la ripresa e al 6' Ferrari svirgola la conclusione ben contenuto da Rigione. Due minuti dopo ammonito Frascatore. Al 9' ci prova costa da lontano, para Ghidotti. All'11' Della Morte calcia forte, la sfera esce sul fondo non di molto. Subito dopo giallo anche per Pazienza. Al 14' altro legno per l'Avellino: sinistro violento di Gori che sbatte sotto la traversa, poi sulla linea, ma non dentro per questione di centimetri. La palla poi termina sulla testa di Patierno che manda incredibilmente sul fondo a porta vuota, come successo nel primo tempo. Al 17' doppio cambio tra i padroni di casa: fuori Liotti e Gori, dentro Ricciardi e Russo. Al 23' tripla sostituzione nel Vicenza: dentro Pellegrini, Rossi e Talarico, fuori Della Morte, Ronaldo e Delle Monache. Al 25' occasione per la squadra di Vecchi: punizione dai venticinque metri calciata da Costa, traiettoria a giro che esce di poco oltre la traversa. Al 30' Marconi prende il posto di Sgarbi. Poco dopo Talarico recupera palma sulla trequarti e calcia, palla alta. Dopo tre minuti fuori Laezza per Sandon. Al 37' ancora cambi, fuori nell'Avellino Palmiero e D'Ausilio, dentro Dall'Oglio e Rocca. Al 40' altra palla gol incredibile per l'Avellino: Confente esce senza toccare il pallone che arriva a Marconi, che a porta vuota, manda sul fondo. Al 47' il Vicenza sfiora il colpaccio con un colpo di testa di Golemic che termina tra le mani dell'estremo difensore dell'Avellino. Termina la gara con il punteggio di 0-0. Domenica 2 giugno il ritorno al Menti alle ore 21.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino-LR Vicenza: finisce 0-0 in una serata non adatta ai deboli di cuore

VicenzaToday è in caricamento