rotate-mobile
Sport

Il Vicenza sconfitto 2-0 a Brescia, partita senza storia

Inizia in salita il campionato per il gruppo di Silvio Baldini. Al Rigamonti segna Feczesin dopo 9 minuti e Jonathas chiude la pratica nel secondo tempo. Poche occasioni e tanta fatica per i biancorossi

Ad essere buoni si deve dire che per il mister Baldini c'è ancora tanto da lavorare, ad essere cattivi si può pensare che il Vicenza, al Rigamonti, non sia proprio sceso in campo. Brescia si conferma maledetta per il tecnico ex Empoli. I primi dieci minuti illudono i tifosi biancorossi, con il buon pressing alto del Vicenza. Ma alla prima accelerazione del Brescia sulla sinistra arriva il gol, è il minuto 9 e da allora c'è quasi solo Brescia. In alcuni tratti la partita sembra un torello, e il 2 - 0 è un risultato anche stretto rispetto alle occasioni delle rondinelle davanti a Frison. Il Brescia, con una media di età dei giocatori di 22 anni e mezzo, ha dato lezioni di calcio alla disorientata compagine vicentina.

IL MATCH - Il Vicenza mette in campo un'unica punta, Abbruscato, il Brescia ne ha tre, Feczesin, Juan Antonio e Jonathas. I biancorossi partono bene, pressa alto, subito un calcio d'angolo e tanto possesso palla. Peccato duri meno di dieci minuti. Al 9' Feczesin segna da un metro, imbeccato da Juan Antonio che, sulla sinistra, ha bruciato Tonucci con uno scatto: da questo momento il Vicenza va in confusione, e il Brescia mette in moto meccanismi che sembrano già oliati per una squadra all'esordio. Al 14' Zambelli butta in area una palla dalla destra, El Kaddouri tira e Frison salva. Zambelli e Daprelà rubano palloni e rilanciano per le punte del Brescia che seminano il panico nella difesa biancorossa. Juan Antonio fra le linee del Vicenza dà grossi problemi a Tonucci e agli altri difensori. Il Vicenza non ha idee, ci prova con lunghi lanci per Abbruscato, sempre troppo solo e iper marcato. Al 36' ci prova Botta dal limite su appoggio di Abbruscato, ma il suo sinistro cicca la palla. Il secondo tempo non cambia la musica: il Vicenza tiene più palla e prova a imbastire azioni, ma non tira quasi mai in porta. Il Brescia amministra e, alla prima occasione, rifila il colpo del ko: siamo al 57', quando Salamon da sinistra mette un cross a centro area, Jonathas stoppa di petto e infila Frison di sinistro, sfruttando un'indecisione in marcatura di Martinelli. Due minuti dopo Tulli mette una palla velenosa in area, ma Abbruscato non ci arriva. Nel finale Alemão entra al posto di Tonucci e nel recupero ci prova con un tiro da 20 metri, Leali respinge in angolo.

LA SVOLTA DEL MATCH - Il gol del Brescia al 9' spezza le gambe al Vicenza, che da allora sembra rimanere invischiato nel buon gioco del Brescia. Un'inferiorità prima mentale che fisica, che si esprime in una mancanza di idee pressoché totale dei vicentini. La carenza di una seconda punta si sente, la controprova è la relativa vivacità dei biancorossi a nell'ultimo quarto d'ora del match, quando Alemão affiancato ad Abbruscato riesce almeno a produrre qualche tiro. In Vicenza è ancora un cantiere aperto, e senza un nuovo attaccante l'entusiasmo cercato da Baldini rischia di restare solo un miraggio.

DICHIARAZIONI POST-GARA - Silvio Baldini ammette la superiorità del Brescia: "Il Brescia sembrava Bolt, allungavano il passo e non riuscivamo a starci dietro. Non abbiamo mai dato l'impressione di poterli mettere in difficoltà". Marco Zambelli, capitano del Brescia, 25 anni, commenta la bella prova delle rondinelle: "Abbiamo messo in pratica quello fatto in ritiro, far girare palla, rischiare di giocare, anche se siamo giovani e possiamo sbagliare. Scienza è un allenatore coraggioso che ha la personalità di imporre il suo gioco".

BRESCIA-VICENZA 2-0

Brescia (4-3-1-2) – Leali; Zambelli, De Maio, Zoboli, Daprelà; El Kaddouri (dal 77' Martina Rini), Salamon, Vass; Antonio (dal 63' Scaglia); Jonathas (dal 90' Berardi), Feczesin.
Vicenza (4-2-3-1) – Frison; Bastrini, Giani, Martinelli, Tonucci (dal 76' Alemão); Rigoni (dal 53' Braiati), Botta; Rossi (dal 68' Maiorino), Gavazzi, Tulli; Abbruscato.

Marcatori: 9′ Feczesin, 58′ Jonathas
Ammoniti: Rigoni, Salamon, Scaglia, El Kaddouri, Vass, Jonathas

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Vicenza sconfitto 2-0 a Brescia, partita senza storia

VicenzaToday è in caricamento