rotate-mobile
Basket

Playoff Serie A1, il Famila Schio vince di misura in trasferta e conquista la finale Scudetto

Gara incredibile a Ragusa, minuti finali pazzeschi ma alla fine la spuntano le orange che in finale troveranno la Reyer Venezia

Il Famila Wuber Schio piega la Passalacqua Ragusa per 67-68 nel quarto periodo e approda in finale Scudetto.

LA PARTITA

La cronaca (Fonte Ufficio Stampa LBF) - Partenza a marce alte per le ragusane che infliggono subito un parziale di 9-3 nella prima metà del quarto iniziale con i nomi di Thomas (13 punti), Milazzo e Chidom (12 punti, 5 rimbalzi e 3 recuperi); le scledensi si affidano alla verve di Keys (11 punti e 5 rimbalzi) per portarsi sul -1, Chidom connette con un gioco da tre punti, ma la tripla di Parks (7 punti e 7 rimbalzi) e il jumper di Sottana (8 punti e 5 assist) valgono il sorpasso sul 12-13.

La numero 22 della Passalacqua rimette avanti le sue compagne, Sottana pareggia a cronometro fermo e successivamente risponde con la stessa medicina alla tripla di Jakubcova (10 punti, 9 rimbalzi e 2 stoppate); i tre tiri liberi di Thomas a fil di sirena – proprio sul fallo della capitana di Schio – chiudono il primo quarto sul 20-17 per le padrone di casa. La bomba di Verona (12 punti) sul battere del secondo periodo mette il punteggio in parità, Ragusa – con i colpi di Spreafico (19 punti) e Jakubcova – scrive un break di 5-0 che ristabilisce le gerarchie, Guirantes (12 punti, 7 rimbalzi e 7 assist) realizza da dietro l'arco, questa volta però sono Miccoli e Spreafico a dare due possessi pieni di vantaggio alle siciliane.

In seguito ad una fase in cui si vedono solamente il gioco da tre punti di Verona e il layup di Milazzo, il ritmo gara si alza vertiginosamente con la Passalacqua che risponde prontamente alle iniziative del Famila Wuber: Chidom annulla i liberi di Verona, la tripla di Jakubcova mette un freno all'impeto di Guirantes e infine Thomas rende vano il tentativo di Parks (38-32); ai tiri a cronometro di Pastrello, le 'orange' controbattono con un mini-break targato Guirantes-Parks, ma l'ultima parola spetta a Thomas che dalla lunetta manda le rivali all'intervallo sul 42-36.

L'appoggio di Chidom in apertura di secondo tempo regala il +8 alle siciliane, Verona prova ad imbastire un tentativo di rimonta, ma Spreafico con una tripla lancia Ragusa a tre possessi pieni di vantaggio; nei minuti successivi arriva un break scledense ad opera di Reisingerova (12 punti e 8 rimbalzi) e Keys, Milazzo e Thomas però tengono a bada anche questo arrembaggio ospite prima che Crippa connetta con la tripla del -4 e Pastrello – con un tiro libero dei due tentati – metta il punteggio sul 51-46 alla mezz'ora.

L'ultimo quarto si apre come si è chiuso quello precedente con un tiro a cronometro fermo segnato da Jakubcova sui due tentati, Sivka e Verona ne approfittano per registrare un break di 0-5 che riporta Schio sul -1, ma Spreafico in controllo totale della gara ne segna cinque di fila per ristabilire le gerarchie; la reazione del Famila Wuber è dietro l'angolo e infatti Reisingerova in totale solitudine infligge un break di 0-8 che aiuta le veneta a mettere la freccia del sorpasso sul 57-59.

La posta in palio è troppo importante per la Passalacqua che non molla e ritorna avanti ancora grazie alle giocate di Spreafico, poi Reisingerova e Keys pareggiano i conti sul 62-62 e solo successivamente un libero di Chidom rimette Ragusa in testa alla corsa; la numero 44 del Famila Wuber è scatenata e in tandem con Guirantes lancia la squadra verso un possesso pieno di vantaggio, l'ultima a mollare però è Spreafico che penetra in area e guadagna due tiri liberi per il 65-66 a 60” dal termine.

La fase finale della partita è particolarmente intensa, ma è l'esperienza di Sottana a mettere il +3 decisivo che chiude i giochi, così il canestro realizzato da Pastrello serve solamente per scrivere il 67-68 al quarantesimo minuto.

IL TABELLINO

Passalacqua Ragusa - Famila Wuber Schio 67 - 68 (20-17, 42-36, 51-46, 67-68)

PASSALACQUA RAGUSA: Thomas* 13 (3/6, 0/4), Mallo NE, Spreafico 19 (4/5, 3/5), Di Fine, Chessari NE, Milazzo* 6 (1/4, 1/1), Salice NE, Jakubcova* 10 (0/1, 3/7), Pastrello* 5 (1/4, 0/1), Miccoli M. 2 (1/3, 0/2), Chidom* 12 (5/18, 0/1), Nikolic
Allenatore: Lardo L.
Tiri da 2: 15/41 - Tiri da 3: 7/21 - Tiri Liberi: 16/19 - Rimbalzi: 34 6+28 (Jakubcova 9) - Assist: 21 (Milazzo 5) - Palle Recuperate: 10 (Pastrello 3) - Palle Perse: 10 (Thomas 5) - Cinque Falli: Milazzo

FAMILA WUBER SCHIO: Bestagno M., Sottana 8 (2/5, 1/2), Sivka 3 (0/1, 1/1), Verona* 12 (3/7, 1/3), Guirantes* 12 (4/8, 1/4), Mutterle NE, Crippa 3 (1/3 da 3), Parks* 7 (2/5, 1/3), Keys* 11 (2/2, 2/3), Reisingerova* 12 (5/9 da 2)
Allenatore: Dikaioulakos G.
Tiri da 2: 18/39 - Tiri da 3: 8/20 - Tiri Liberi: 8/14 - Rimbalzi: 40 7+33 (Reisingerova 8) - Assist: 22 (Guirantes 7) - Palle Recuperate: 5 (Verona 2) - Palle Perse: 16 (Guirantes 4)
Arbitri: Maschio D., De Biase S., Centonza M.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Playoff Serie A1, il Famila Schio vince di misura in trasferta e conquista la finale Scudetto

VicenzaToday è in caricamento