rotate-mobile
Basket

Basket, La Civitus Allianz Vicenza affronta la Pallacanestro Fiorenzuola 1972

Domani, palla a due alle 18.00, i vicentini vogliono continuare a vincere

Non c'è due senza tre, è questa la speranza in casa Vicenza. La Civitus Allianz, infatti, dopo le due vittorie in altrettante partite giocate non vuole fermarsi neanche contro la Pallacanestro Fiorenzuola.

La condizione biancorossa è buona fatta eccezione per Andrea Petracca. Il lungo leccese, infatti, resterà ancora ai box a causa di uno strappo muscolare. Sarà quindi importante trovare energie e consistenza dal resto del pacchetto lunghi, perché le rotazioni vicentine si sono inevitabilmente accorciate.

Fiorenzuola ha iniziato il campionato con una vittoria e una sconfitta. Dopo aver superato la Virtus Padova all’esordio, gli emiliani si sono fermati a Desio domenica scorsa, perdendo 85-79. In queste prime due partite, i gialloblu sono stati il migliore attacco con 84 punti segnati di media (seconda, guarda caso, è Vicenza ad 83) con alte percentuali dentro l’arco (51%). Ottima la presenza a rimbalzo (43 ad incontro), come anche la pressione sulla palla, visti i 19 recuperi effettuati nei primi ottanta minuti della stagione.

Agli ordini di coach Galetti, una squadra discretamente giovane e con buoni prospetti. Il pericolo numero un sarà il centro Giacomo Filippini, vecchia conoscenza di Vicenza in Serie B con le maglie di Lugo, Padova e Vigevano. Nelle prime due partite ha viaggiato a 18 punti e 10 rimbalzi di media, con un ottimo 57% dentro l’arco. Nel reparto lunghi bisognerà tenere d’occhio anche l’italo-sloveno Denis Alibegovic, il prodotto della Stella Azzurra Roma ha iniziato il campionato con 14 punti e 6 rimbalzi di media, con uno straordinario 45% da tre nelle prime due partite. I cambi sui lunghi saranno Federico Ricci e l’imponente (203 centimetri) Jonas Bracci, quest’ultimo già visto dai tifosi vicentini con la casacca di Lugo due anni fa.

Meno fornito il reparto guardie, che proporrà in cabina di regia il classe 1999 Michele Rubbini, prodotto della Virtus Bologna e con un recente e importante passato con la maglia di Faenza. La seconda scelta è Umberto Livelli, che già l’anno scorso ha fatto bene con i gialloblu. Seguito da Milo Galli e dall’under Leonardo Cipriani, classe 2000 che l’anno scorso giocava con Montegranaro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, La Civitus Allianz Vicenza affronta la Pallacanestro Fiorenzuola 1972

VicenzaToday è in caricamento