L'Associazione Calciatori si ritrova in Basilica: le manovre per eleggere il presidente Figc

Si è tenuta ieri nello splendido scenario della terrazza palladiana la celebrazione dei 50 anni dell'Aic. Ma l'occasione è servita per fare quadrato attorno a Giancarlo Abete

La cena sulla terrazza della basilica (Foto dalla pagina Fb Io amo Vicenza)

L'Associazione Italiana Calciatori compie 50 anni. La sede, si sa, è a Vicenza e nel posto più rappresentativo della città del Palladio si è svolta sabato la celebrazione del mezzo secolo dell'Aic capitanata da Damiano Tommasi. Un occasione, la festa, anche per stringere alleanze e pianificare delle strategie.  L'incontro di ieri tra i rappresentanti di Aic, Lega Pro, Dilettanti e Aia è infatti servito a stringere un patto di ferro che riguarda il 73% del bacino elettorale che eleggerà il presidente della Federazione.

La cerimonia ha fatto da sfondo a un fronte anti-Malagò deciso a eleggere Giancarlo Abete e a porre fine al commissariamento. Ieri, al tavolo della cerimonia, erano presenti Carraro, Mattarese, Tavecchio e naturalmente Abete assieme ai "ribelli". Assente invece Renzo Ulivieri e Giovanni Malagrò. Non è difficile capire il perché: nei prossimi giorni al presidente del Coni sarà notificata una diffida - già spedita al commissario Fabbricini,  firmata Aic, Lega Pro, Dilettanti e Aia con la quale i "ribelli" chiedono di arrivare alla convocazione della assemblea elettiva della Figc entro il 31 lugio, giorno in cui scade il suo commissariamento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo martedì 10 luglio intanto si riunisce il consiglio nazionale del Coni con in agenda l'approvazione  del limite ai mandati e i principi informatori e il rischio è che di rimbalzo i tempi per la convocazione dell'assembla elettiva rischiano di diventare troppo lunghi. Una paura che era palbabile ieri durante l'assemblea vicentina nella quale l'alleanza delle Leghe si è ulteriolmente rafforzata. 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

  • Coronavirus, tre nuovi casi a Vicenza: aumentano gli isolati su tutta la regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento