rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Sport

Vicenza Calcio, seconda asta deserta: cosa succederà

Alle 12 nessun offerente si è presentato alla cancelleria del tribunale per consegnare la busta. Si attende ancora l'ufficialità dell'incarico a Zanini

Gli aggiornamenti

Alle 13.18 si è conclusa anche la riunione tra il giudice il curatore e il comitato creditori: ecco le sue dichiarazioni 

Scoccate le 12 la cancelleria del tribunale non ha ricevuto buste con offerte per il Vicenza Calcio. Anche questa volta l'asta è andata desterta. Nessuna novità sull'ufficialità dell'incarico a Zanini. 

11.45 Intercettato Dejardins: a mezz’ora del termine, alla domanda se consegna la busta la risposta è "Aspetto il mio avvocato; ma se andiamo avanti alcuni sponsor di Vicenza han detto che ci appoggiano"

Alle ore 11, sia Gerardo Meridio, in rappresentanza della cordata veneta, sia l'avvocato pellegrini cui si è affidato il gruppo di Brice Dejardins hanno dichiarato che sono ancora in corso valutazioni. Per il francese deve essere il tribunale “a dare l’esito dell’asta” e che affiderà a un comunicato post- scadenza le sue dichiarazioni a fine giornata. Si respira aria di “deserto” al palazzo di giustizia.

L'antefatto

Ora della verità sul Vicenza Calcio. Entro le 12 di oggi le buste contenenti l'offerta per l'acquisto del club dovranno essere presentate alla cancelleria fallimentare del tribunale di Vicenza con apertura delle stesse (sempre che qualcuno si presenti) il giorno successivo. Come è noto, questa è la seconda gara indetta dal giudice fallimentare Limitone e preparata dal curatore Nerio De Bortoli dopo che la prima è andata deserta. Lo scorso 26 aprile, infatti, la scrivania del tribunale è rimasta vuota tuttavia tra i corridoi del tribunali si sono aggirati sia Brice Desjardins che Gerardo Meridio, il primo rappresentate di una cordata francese, il secondo portavoce di un gruppo italiano legato all'imprenditore Samorì. 

Sono loro gli unici che hanno manifestato fino ad ora interesse per il Lane ma sulla partecipazione effettiva dei due gruppi ci sono molte incognite. I francesi, fino a pochi giorni fa, sembravano in difficoltà per via delle procedure del bando mentre Meridio era impegnato a mettere a punto l'annunciata cordata di imprenditori.

Ma sulla vicenda regna il silenzio che oggi si romperà in tribunale. Un tribunale che sembra oramai diventato la vera sede del Vicenza Calcio e dove l'unica notizia delle ultime settimane è stata quella dell'apertura di un'inchiesta con l'ipotesi di bancarotta fraudelenta. Dal palazzo di giustizia, infine, sembra che oggi arriverà anche la conferma dell'esonero di mister Lerda con il ritorno di Zanini in panchina per cercare di salvare la squadra dal baratro della D  ai play out che, almeno quelli, siamo sicuri si giocheranno in uno stadio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenza Calcio, seconda asta deserta: cosa succederà

VicenzaToday è in caricamento