rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Altro

Orienteering, Coppa del Mondo: a Cortina primeggia la Svezia, e Scalet (PWT Italia di Montecchio) è bronzo

Nell'ultima tappa della Coppa del Mondo di corsa orientamento che si è svolta a Cortina a livello di squadra ha vinto la Svezia. Riccardo Scalet di PWT Italia, società di Montecchio Maggiore, ha guadagnato il bronzo nella gara "middle". Ottimo piazzamento per Michele Franco di Erebus Vicenza che ha vinto il titolo veneto.

La tappa finale della Coppa del Mondo 2021 si è conclusa a Cortina d’Ampezzo con la Svezia (davanti a Norvegia e Svizzera) che primeggia tra le regine dell’orienteering confermando la sua grande tradizione nella specialità, ma con l’Italia che conquista un risultato storico: la medaglia di bronzo di Riccardo Scalet nella “middle” andata in scena nei boschi del Cansiglio. Dopo Mikhail Mamleev, attuale ct della squadra azzurra di cui Scalet è capitano, un risultato che conferma le grandi qualità dell’atleta della PWT Italia e il lavoro portato avanti dalla FISO.

IL VICENTINO FRANCO DI EREBUS VINCE IL TITOLO VENETO
A contorno della manifestazione iridata è andato in scena, a Fiames, il Campionato regionale veneto, con una gara “middle” che ha visto la partecipazione di ben 366 atleti.
Nella categoria élite maschile ha primeggiato Samuele Tait del Gronlait Team, ma a vincere il titolo veneto è Michele Franco dell’Erebus Orientamento Vicenza, che con un tempo di 46 minuti ed 11 secondi chiude la gara in nona posizione assoluta, primo dei veneti.
Per le donne a primeggiare è la norvegese Jørgensen Eva Örnhagen, ma ad imporsi nel Campionato veneto è la giovane Maddalena De Biasi del Tarzo mentre alle sue spalle chiude Annarita Scalzotto del Park World Tour Italia di Montecchio Maggiore (Vicenza) animato dal dirigente sportivo Gabriele Viale.
Grande la soddisfazione degli organizzatori che hanno voluto nel miglior modo onorare la Coppa del Mondo ed organizzare così una gara che potesse portare nel territorio altri appassionati per poi trasferirsi tutti in Corso Italia a Cortina a fare il tifo per gli azzurri.

SODDISFATTO GAZZERRO, PRESIDENTE VENETO FISO 
«Sono contento per questa gara – commenta il presidente del Comitato regionale della FISO Mauro Gazzerro – che ha permesso alle nostre società di avvicinarsi al territorio per vivere da protagoniste un evento unico come la Coppa del Mondo. Le società venete Dolomiti, Miane e Tarzo con FISO hanno organizzato l’evento e credo che lo storico terzo posto di Riccardo Scalet giunge a coronamento di un lungo lavoro di crescita e di attenzione che stiamo portando avanti ormai da anni. Posso dire con soddisfazione che il nostro sport sta crescendo e merita sempre più visibilità da parte del grande pubblico sportivo».

Qui sotto il manager sportivo Gabriele Viale fondatore del PWT Italia e l'atleta azzuro Riccardo Scalet che appartiene alla società di Montecchio Maggiore (con sede legale ad Alonte nel cuore dei Berici - Vicenza) a Cortina alla fine delle gare di domenica scorsa

Gabriele Viale e Riccardo Scalet-3

Sotto: la premiazione della gara maschile "middle" della Coppa del Mondo in cui l'azzurro Riccardo Scalet (ITA) è arrivato terzo dietro al vincitore Kasper Harlem Fosser (NOR) e a Matthias Kyrbuz (SWI). A seguire la foto delle premiazioni finali dei tre squadroni che hanno dominato le prove di Coppa del Mondo di Cortina e del Cansiglio: primo posto alla Svezia, secondo alla Norvegia e terzo alla Svizzera.

Kasper Harlem Fosser NOR Matthias Kyrbuz SWI Riccardo Scalet ITA-2

svezia norvegia e svizzera sul posdio a squadre a Cortina-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orienteering, Coppa del Mondo: a Cortina primeggia la Svezia, e Scalet (PWT Italia di Montecchio) è bronzo

VicenzaToday è in caricamento