Giovedì, 18 Luglio 2024
Altro

Internazionali Città di Vicenza, grido di vittoria del thaiwanese Chun-Sin Teng

Una finale meritata, ed un successo ancora di più per l'asiatico che sta risalendo la china internazionale passando proprio per Vicenza. Ed è proprio qui al Palladio '98 che molti si trovano alla ribalta nazionale nei tornei Atp maggiori. L'ultimo è Luca Nardi

Parla per la prima volta cinese il vincitore degli Internazionali Città di Vicenza, trofeo FL Service. Sotto un sole finalmente padrone dopo una settimana funestata dai temporali e davanti a più di 600 spettatori, Chun-Hsin Teng ha sconfitto per 6-3, 6-2 l’argentino Marco Trungelliti testa di serie numero cinque del tabellone. L’incontro ha avuto un andamento più equilibrato di quanto non suggerisca lo score finale, ma in entrambi i set Tseng ha legittimato il proprio successo togliendo subito il servizio al suo avversario. Trungelliti, sicuramente più stanco per le maratone dei giorni precedenti con Barrios Vera e Fatic, non è riuscito a variare abbastanza il gioco per sfuggire al pressing da fondo campo di Tseng ed ha dovuto giocare troppo spesso oltre il suo limite per vincere lo scambio, commettendo fatalmente qualche errore di troppo. Il ventiduenne taiwanese non è un illustre sconosciuto per chi ha conoscenza del circuito Ato.

Nato l’8 agosto come Roger Federer, era stato selezionato nel 2022 per le Next Gen ATP Finals di Milano e agli ATP Awards come candidato al titolo di miglior esordiente assieme a nomi come Shelton e Rune. Arrivato fino al numero 83 della classifica mondiale dei profili più interessanti tra i giovani del circuito mondiale. Dopo un periodo di relativo appannamento, quest’anno a marzo ha vinto il challenger di Szekesfehervar in Ungheria, battendo tra gli altri Richard Gasquet.

Le dichiarazioni dei protagonisti Enrico Bettini: “Come società sportiva vogliamo esprimere la massima soddisfazione per essere riusciti a portare a termine questa edizione un po’ complicata per il meteo, per fortuna la squadra ormai è affiatata e ce l’abbiamo fatta. I nostri obiettivi sono sicuramente la promozione del tennis a tutti i livelli, ma anche la valorizzazione di questo storico impianto comunale che abbiamo l’onore di gestire e che stiamo cercando di valorizzare sempre di più. Al di là di questa bellissima vetrina che è il challenger, possiamo infatti dire con soddisfazione che la nostra società attualmente vanta 945 tesserati FITP, di cui 195 agonisti e pensiamo di superare i 1.000 tesserati entro la fine dell’anno. Questa settimana secondo le nostre stime abbiamo superato le 10.000 presenze di pubblico in tutte e 8 le giornate di gara, questo ci ripaga di ogni sforzo.”

Chun Hsin Tseng “Prima di tutto vorrei fare i complimenti a Marco e alla sua squadra per questo meraviglioso torneo e gli auguro buona fortuna per il prosieguo della stagione. Voglio anche ringraziare tutti i miei fan, gli sponsor, il supervisor, il direttore Bettini, i raccattapalle, è stato veramente un grande torneo, mi sono molto divertito, il pubblico è stato fantastico. Voglio ringraziare anche il mio team, mio padre che è anche il mio allenatore, incordatore e qualche volta il mio autista. Un grazie di cuore anche alla mia famiglia a Taiwan che mi supporta costantemente ed è sempre al mio fianco. L’anno scorso è stato un anno molto difficile per me e quindi questa vittoria è molto importante, spero di continuare così anche per il resto della stagione.

Marco Trungelliti – finalista: “Voglio ringraziare tutto il pubblico che è venuto questa settimana, i miei complimenti anche a Tseng che ha fatto una settimana pazzesca, a tutti i raccattapalle che hanno reso possibile questo torneo, grazie al mio fisioterapista che mi ha messo in campo oggi dopo la dura partita di ieri.”

Assessore allo Sport e alle grandi manifestazioni – avv. Leone Zilio: “É un piacere da grande appassionato di tennis essere qui oggi a chiudere questa XVII^ edizione del Torneo Internazionale di tennis Città di Vicenza. E’ stato e sarà un bell’anno di tennis qui a Vicenza. Abbiamo avuto la Coppa Davis all’interno del cuore pulsante della città di Vicenza la Basilica Palladiana, con 6.600 presenze in 3 giorni, segnale che a Vicenza c’è voglia di tennis e durante il torneo si è visto. Io frequento il torneo da sempre, da quando il torneo era da 10.000 $, quest’anno è diventato da 82.000 $ e si è visto che questo percorso di crescita del torneo prosegue e va avanti e lo si è visto sin dai primi turni, quando 400 posti in tribuna venivano occupati e quindi c’è tanta voglia di tennis in città. Mi permetto di ringraziare Enrico Bettini che ha lavorato tanti anni a questo torneo, noi come amministrazione ci siamo dati l’obbligo di aiutarlo anche quest’anno e continueremo a farlo, perché il grande punto di forza di questo torneo che offre la possibilità a tutti i cittadini di vedere alcuni tra i migliori giocatori al mondo gratuitamente. Un ringraziamento a tutti gli sponsor che sostengono questa manifestazione e ai due finalisti che oggi hanno dato gran spettacolo. Da appassionato di tennis, si sa che una finale non è necessariamente una partita bella da vedere, i giocatori arrivano alla fine di una settimana di incontri e oggi hanno dato spettacolo e il risultato è anche un po’ bugiardo. Abbiamo visto gran scambi e quindi li ringrazio.”

Alessandro Zambon - Vicepresidente regionale FITP: “Complimenti al pubblico che non si è mai scoraggiato nonostante il maltempo. È una soddisfazione avere un pubblico così. Enrico Bettini ha saputo migliorare il torneo anno dopo anno da tutti i punti di vista e fino al giorno prima è in campo ad allenare i suoi allievi.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internazionali Città di Vicenza, grido di vittoria del thaiwanese Chun-Sin Teng
VicenzaToday è in caricamento