rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Earth Day Italia

Mobilità sostenibile, arriva la prima colonnina per la ricarica dei veicoli elettrici

Da mercoledì scorso in via sperimentale, per due anni, sarà possibile ricaricare gratuitamente l'auto a park Fogazzaro, grazie alla prima delle colonnine che il Comune sta installando in città

Grandi novità per quanto riguarda la mobilità sostenibile vicentina sono state presentate mercoledì scorso a park Fogazzaro, dall'assessore alla progettazione e sostenibilità urbana Antonio Dalla Pozza e da Virginio Piva, vicepresidente di Confartigianato Vicenza. Attraverso una partnership con Confartigianato, anche Vicenza avrà un sistema di ricarica per veicoli elettrici. Era stata proprio Confartigianato, infatti, si legge in una nota del comune, a suggerire ad alcuni Comuni, tra cui Vicenza, la sottoscrizione del memorandum “Futuro elettrizzante” (poi sottoscritto a marzo 2011) per la promozione di iniziative nell'ambito della mobilità urbana sostenibile elettrica, che appunto prevedeva l'installazione di un sistema di ricarica per veicoli elettrici (auto, motorini e biciclette), di cui la prima colonnina è stata donata da Confartigianato Vicenza.


 

Entro pochi mesi Vicenza sarà dotata di altre colonnine per la ricarica dei veicoli elettrici: il Comune ha infatti deciso di creare una rete sperimentale con l'installazione di altri punti di ricarica elettrica, oltre a quello donato da Confartigianato, per una spesa complessiva di 34 mila euro. Le altre verranno posizionate all'interno o nelle vicinanze dei parcheggi custoditi a sbarra.


 

Tutte le colonnine poi andranno a confluire nell'applicazione che Confartigiantao sta sviluppando per mettere in rete tutti i punti di ricarica elettrica della provincia, in modo che gli utenti sappiano dove sono e se sono liberi. Ciascun punto di ricarica potrà tra l'altro essere anche un hot spot per la navigazione in internet in modalità wi-fi.


 

Ma le novità non sono finite: da mercoledì scorso tutti i possessori di auto ad alimentazione esclusivamente elettrica potranno parcheggiare gratis applicando sul parabrezza anteriore un'apposita vetrofania che Aim Mobilità sta predisponendo oppure - per chi parcheggia occasionalmente a Vicenza e fintantochè la vetrofania non sarà pronta – esponendo sul parabrezza anteriore una copia della carta di circolazione del veicolo opportunamente ripiegata in modo da non esibire i dati personali, ma solo la targa e il tipo di alimentazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mobilità sostenibile, arriva la prima colonnina per la ricarica dei veicoli elettrici

VicenzaToday è in caricamento