rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
social Centro Storico

Zoé: due incontri per operatori e familiari sull’assistenza alla persona non autosufficiente

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

I malati non autosufficienti in Italia sono almeno un milione, quasi il 2% della popolazione. Di questi circa la metà soffre di demenza senile o morbo di Alzheimer ed esprimono quindi una fragilità e una cronicità che non è possibile curare solo all'interno della struttura ospedaliera ma che necessariamente coinvolgono l'ambito familiare e domestico.
Questo il tema che verrà sviluppato nel corso del seminario gratuito "Assistenza e diritto alla cura delle persone non autosufficienti", proposto dalla Fondazione Zoé nella propria sede di Corso Palladio 36 a Vicenza a partire da venerdì 29 aprile alle ore 16.00, organizzato in collaborazione con "Il diritto della Medaglia" e PrivatAssistenza.

Per quanto soggetto inguaribile si ricordi che l'anziano non autosufficiente ha comunque diritto di essere curato al pari di ogni altro cittadino. È quindi importante che i servizi e le istituzioni diventino nodi di una rete di assistenza nella quale venga garantita al paziente l'integrazione dei servizi sociali e sanitari, nonché la continuità assistenziale nel passaggio da un nodo all'altro, avendo cura che venga ottimizzata la permanenza nei singoli nodi in funzione dell'effettivo stato di salute. Solo in questo modo sarà possibile assicurare il diritto alla cura al paziente non autosufficiente e allo stesso tempo far sì che al curante (familiare, infermiere, caregiver…) siano garantite una preparazione e un sostegno psicologico in grado di aiutarlo a gestire l'attività di assistenza nel migliore dei modi.

Il seminario, che avrà come relatori tre avvocati vicentini specializzati nel settore - Andrea Berto, Paolo Berto e Stefania Cerasoli - e una psicologa e psicoterapeuta specializzata - la dott..ssa Erica Pranovi - collaboratrice di PrivatAssistenza, realtà vicentina che si occupa di assistenza domiciliare, è rivolto a familiari, infermieri, operatori dei servizi sociali e assistenti sociali, volontari, funzionari amministrativi e delle aziende sanitarie locali, segretari comunali e legali delle residenze assistenziali, oltre alle figure dirigenziali.

Due i corsi proposti: il primo, il 29 aprile, dal titolo "La famiglia: bersaglio della malattia e risorsa di cura", si focalizzerà sulle difficoltà di relazione tra malato e caregiver quando quest'ultimo è un familiare. Il secondo, il 13 maggio, avrà come oggetto il "diritto alle cure ed alla continuità assistenziale" e approfondirà gli aspetti relativi ai diritti dei cittadini e obblighi delle amministrazioni nell'ambito della presa in carico dei non autosufficienti.

Tutti i corsi si terranno il venerdì dalle 16.00-18.00 e l'ingresso è libero fino ad esaurimento posti, consigliata la prenotazione online attraverso il sito della Fondazione Zoé.
Per ulteriori informazioni: segreteria@fondazionezoe.it oppure 0444 325064.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zoé: due incontri per operatori e familiari sull’assistenza alla persona non autosufficiente

VicenzaToday è in caricamento