Vino rosso e cioccolato fanno ringiovanire

Un nuovo modo di ringiovanire le vecchie cellule, facendole sembrare non solo più giovani, ma che le fa iniziare a comportarsi come cellule giovani, è stato scoperto dai ricercatori delle università di Exeter e Brighton

Foto da Stylo.it

Una squadra guidata dal professor Lorna Harries, professore di genetica molecolare presso l'Università di Exeter, ha scoperto un modo di ringiovanire le cellule senescenti inattive. Entro poche ore dal trattamento, le cellule più vecchie hanno cominciato a dividersi e avevano telomeri più lunghi - i "cappucci" sui cromosomi che si accorciano con l'età.

Questa scoperta, finanziata dal Dunhill Medical Trust, si basa su precedenti scoperte del gruppo Exeter che hanno dimostrato che una classe di geni chiamati fattori di splicing viene progressivamente disattivata con l'età. Il team di ricerca dell'Università di Exeter, collaborando con il professor Richard Faragher e la dottor Elizabeth Ostler dell'Università di Brighton, ha scoperto che i fattori di splicing possono essere riattivati ​​con sostanze chimiche: le cellule senescenti non solo sembrano più giovani, ma iniziano a comportarsi più come giovani cellule e ri-iniziano a dividersi.

I ricercatori hanno applicato composti di reversatrolo, una sostanza naturalmente presente nel vino rosso, cioccolato fondente, uva rossa e mirtilli, in cellule in coltura. Le sostanze chimiche hanno causato fattori di splicing; n poche ore, le cellule sembravano più giovani e hanno iniziato a ringiovanirsi, comportandosi come cellule giovani e dividendosi.

La ricerca è stata pubblicata sulla rivista BMC Cell Biology.

 La scoperta ha il potenziale per portare a terapie che potrebbero aiutare le persone a invecchiare meglio, senza sperimentare alcuni degli effetti degenerativi dell'invecchiamento. La maggior parte delle persone di età superiore ai 85 anni hanno sperimentato una qualche forma di malattia cronica e, con l'invecchiamento, sono più soggette a ictus, malattie cardiache e cancro.

Il professor Harries ha detto:

"Questo è un primo passo nel cercare di vivere normalmente ma in salute. I nostri dati suggeriscono che l'uso di sostanze chimiche per ripristinare i geni che vengono disattivati ​​con l'avanzare dell'età potrebbe fornire un mezzo per ripristinare la funzionalità delle vecchie cellule. "

La dott.ssa Eva Latorre, ricercatrice presso l'Università di Exeter, che ha effettuato gli esperimenti è stata sorpresa dalla portata e dalla rapidità dei cambiamenti nelle cellule.

"Quando ho visto alcune delle cellule del piatto della cultura ringiovanire non potevo crederci. Queste vecchie cellule sembravano delle cellule giovani. Era come una magia. Ho ripetuto gli esperimenti più volte e in ogni caso le cellule sono ringiovanite. Sono molto emozionatoa per le implicazioni e il potenziale di questa ricerca. "

Il professor Richard Faragher, dell'Università di Brighton:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' un momento in cui la nostra capacità di tradurre nuove conoscenze sui meccanismi dell'invecchiamento in medicinali e consigli sullo stile di vita è limitata solo da una carenza cronica di fondi: gli anziani sono mal serviti dalla fantascienza autoindulgente. Hanno bisogno di azioni pratiche per ripristinare la loro salute e ne hanno bisogno... ieri. La nostra scoperta del ringiovanimento cellulare mediante questi semplici composti mostra l'enorme potenziale della ricerca sull'invecchiamento per migliorare la vita delle persone anziane"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto finisce capovolta nel torrente: muore conducente, ferita la passeggera

  • Rientrano dalle ferie in Crozia: cinque ragazzi positivi al Coronavirus

  • Allagamenti e frane, il Vicentino flagellato dal maltempo: alluvione a Solagna

  • Coronavirus, boom di contagi: effetto focolaio di Casier

  • Tragedia in strada Lobia, il mondo del calcio piange il suo portierone: "Ciao Pilo"

  • Baraonda dei rapper in albergo: intervento della polizia, denunce ed “espulsione”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VicenzaToday è in caricamento