Scoppia la guerra Veneto-USA per lo Spritz

L'attacco alla bevanda preferita nella terra del Leone (e non solo) è partito dal New York Times

Il titolo del NYT online

"Pesante, non sano, e, spesso, fatto male"

Questo il giudizio lapidario della giornalista del New York Times, Rebekah Peppler, a proposito dello Spritz, Aperol spritz per la precisione. 

Nell'articolo, che si intitola "Aperol spritz is not a good drink", giusto per non creare malintesi, Peppler spiega che il liquore contiene troppi zuccheri ed altri ingredienti non salutari, che spesso il prosecco utilizzato non è di buona qualità e che il rischio che il ghiccio si sciolga subito, facendo diventare la bevanda molto acquosa, è alto. 

Immediate le reazioni dei fan americani dell'aperitivo ma, in brevissimo tempo, la notizia ha varcato l'oceano, scatenando i social, in particolare gli utenti veneti che, a ragione, si ritengono i massimi esperti in materia. 

La recensione della giornalista è stata bocciata su tutta la linea, anche dal punto di vista della salubrità: "Se te voi bere sano, no te toi no spritz, se sa..."

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

  • Inciampa e parte un colpo di fucile: muore cacciatore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento