rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
social

“Se vive il mercato vive la piazza”: progetto di rilancio dei mercati vicentini, custodi di storie e antiche tradizioni 

Sarà raccontata la storia dei singoli operatori e dei mercati, accostandola alle bellezze della città con l'utilizzo di tecniche avanzate di storytelling

Una piattaforma per conoscere meglio i mercati cittadini, scoprire tutti i dettagli sui giorni e gli orari di apertura, ma anche curiosità, consuetudini e tutto quel patrimonio di storie e tradizioni che fa parte dei mercati rionali. 
“Se vive il mercato vive la piazza” è un’iniziativa di Anva (Associazione Nazionale Venditori Ambulanti) Confesercenti, insieme all’assessorato alle attività produttive del Comune di Vicenza, per rilanciare le piazze e i loro banchi, che oggi vivono una nuova sfida: mantenere il loro ruolo sociale proiettandosi nel futuro, e quindi aprendo un confronto a nuove proposte per la cittadinanza.

Le attività si svilupperanno in un'ottica di riscoperta dei mercati, intesi non soltanto come strumenti del commercio, ma come parte integrante della storia e del patrimonio comune della città. 

L’iniziativa fa parte del protocollo d'intesa "Vicenza la città che vorrei tra presente, passato e futuro", siglato nel maggio scorso, che vede Confesercenti e Comune impegnati nell’attuare alcuni progetti.

Il progetto “Se vive il mercato vive la piazza” si occuperà di questi mercati: 

Mercati del martedì:
    • piazze centrali: in piazza dei Signori settore non alimentare  e in contra' Garibaldi settore alimentare;
    • in zona Ferrovieri, parcheggio di via Baracca.

Mercati del mercoledì:
    • in zona polisportivo, via Goldoni;
    • in zona Maddalene, via Cereda.

Mercati del giovedì:
    • mercato centrale in piazza dei Signori, piazza Biade, piazzetta Palladio, contra' Garibaldi e piazza Duomo;
    • in piazza delle Erbe - mercato settimanale produttori agricoli;
    • in viale Roma, contra' Pescherie Vecchie, piazza Castello e De Gasperi;
    • in piazza San Lorenzo.

Mercati del venerdì:
    • in zona San Pio X, via Fabiani;
    • in zona Riviera Berica, via Rosselli;
    • in zona Laghetto, via dei Laghi;
      
Mercati del sabato:
    • in zona Villaggio del Sole, via Granatieri di Sardegna;
    • nel piazzale antistante al Mercato Ortofrutticolo, via del Mercato Nuovo;
    • in zona Bertesinella, via Cà Balbi.

L’iniziativa è stata presentata in Loggia del Capitaniato dall’assessore alle attività produttive Silvio Giovine e da Flavio Convento, presidente della Confesercenti di Vicenza.

“I mercati cittadini custodiscono un vero e proprio patrimonio di tradizione ed identità che va difeso e valorizzato – ha dichiarato l’assessore alle attività produttive Silvio Giovine -. La loro presenza sia nel centro storico che nei quartieri assume da sempre un rilevante valore sociale, evidenziato ancor di più durante l’emergenza pandemica. Come amministrazione, sin dal giorno del nostro insediamento, abbiamo lavorato per garantirli e valorizzarli con progettualità e atti amministrativi. Questo progetto ci consentirà di dare a tutti gli operatori straordinari che li vivono il lustro che meritano”.

“I mercati settimanali – ha spiegato Flavio Convento, presidente della Confesercenti di Vicenza - sono una risorsa fondamentale per la città sia sotto il profilo economico che sotto il profilo sociale e turistico. Si tratta di luoghi vivaci, caratteristici, che tengono viva la tradizione e regalano unicità ai centri urbani. Danno la possibilità al cittadino di riappropriarsi degli spazi urbani, delle piazze e delle vie, con la loro presenza animano luoghi che altrimenti, spesso, sarebbero meramente di passaggio”.

Da questi presupposti nasce il progetto “Se vive il mercato vive la piazza” che ha l’obiettivo principale di rilanciare l’immagine dei mercati attraverso un percorso di riscoperta e valorizzazione. L’idea è quella di realizzare una mappatura precisa dei banchi, con orari e merceologie, attraverso la creazione di una mappa digitale comprensiva di immagini per il rilancio promozionale degli acquisti di piazza. Ecco che fotografie e brevi filmati, raccolti all'interno della mappa digitale, verranno poi condivisi sui principali social media. Sarà raccontata la storia dei singoli operatori e dei mercati, accostandola alle bellezze della città con l'utilizzo di tecniche avanzate di storytelling.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Se vive il mercato vive la piazza”: progetto di rilancio dei mercati vicentini, custodi di storie e antiche tradizioni 

VicenzaToday è in caricamento