Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' finita la quarantena? Si balla il twist in Piazza Araceli

Nel video il Ballo del Mattone e la gente che canta sulle note di Rita Pavone

 

Il ballo del Mattone ora si balla sul balcone e in strada i passanti muovono le anche al ritmo della celebre canzone di Rita Pavone. In Centro a Vicenza un momento di spensieratezza in questi tempi cupi. Il flash mob musicale improvvisato da questa famiglia di Piaza Araceli dopo il Ballo del Mattone ha chiuso con l'Inno d'Italia. Perchè è la canzone che tiene unito il nostro paese durante l'emergenza Coronavirus in cui tutti dobbiamo stare in casa.

"Non essere geloso se con gli altri ballo il twist,
non essere furioso se con gli altri ballo il rock:
con te, con te, con te che sei la mia passione
io ballo il ballo del mattone...."

Questa canzone di Rita Pavone era una hit dell'estate 1963, vedeva il trionfo sulle spiagge e nei bar grazie ai juke box e vendette più di due milioni di copie. La allora giovanissima cantante piaceva soprattutto ai ragazzi: le sue canzoni sembrava portassero alla ribalta un nuovo modo di essere innamorati.  Nel testo di Rita Pavone c'era un importante elemento di novità: mancava la romantica, struggente, lacrimosa storia d'amore tipica del melodico italiano.

Stasera in Piazza Araceli si pre-festeggiava la, si spera imminente, fine del lockdown.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento