menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maneghi: storia e ricetta degli gnocchi di patata americana

Super nutrienti, si sposano bene con vari sughi, ma la tradizione vicentina vuole zucchero e cannella

Tra le colture tradizionali autunnali c’è questo tubero dolce, che fa tanto “atmosfera di casa”. Non ci si crederà, ma la batata meglio conosciuta come patata dolce o patata americana, è tra le prime dieci colture al mondo. La quasi totalità della produzione nazionale, ben l’80%, avviene nel Veneto, famosa quella di Anguillara, Vallera e Zero Branco.
È una coltura storica, sembra importata dall’America addirittura da Cristoforo Colombo; nella nostra regione venne introdotta dal medico e botanico padovano Giuseppe Antonio Bonato che, attorno al 1812  riscontrò condizioni favorevoli alla coltivazione.

 La “patata americana veneta”  ha forma allungata, buccia sottile di color marrone e polpa molto pastosa e farinosa, di ottima consistenza, di colorazione bianca e di sapore molto dolce per l’elevata presenza di zuccheri. La raccolta viene fatta a mano, avvalendosi di un aratro, dotato di coltello per la scavatura e la messa in andana dei tuberi. E' consigliata per il suo alto valore nutritivo nei casi di astenia, anemia, nelle affezioni dell'apparato digerente, del fegato, dei reni; nell'arteriosclerosi, reumatismo e artritismo.
Può essere lessata o cotta al forno e per questo si adatta a diversi usi culinari.

Maneghi, gnocchi della tradizione antica veneta

Il nome dei “maneghi” deriva dalla particolare forma a bastone di questi gnocchi: “manego”, in dialetto veneto, significa “palo”. 
Gli gnocchi dolci erano un piatto che scandiva le vigilie dell'autunno e dell'inverno. Tradizionalmente, in tutto il Veneto, gli gnocchi vengono ancora conditi come in epoca rinascimentale, con  burro fuso, cannella,  zucchero e formaggio grana grattugiato.

RICETTA - Gnocchi dolci Maneghi
Ingredienti. 
1Kg di patate o patate dolci (patate americane) piccole lessate con la buccia, in microonde o cotte al cartoccio.
200g di farina 00
50g di burro
1 uovo
30g di zucchero
10g di cannella
Grana Padano q.b.
Cucinate le patate, passarle con lo schiacciapatate e farle raffreddare.
Unite l'uovo, la farina e un po’ di sale, amalgamate tutto fino ad ottenere un composto soffice ed elastico. Formate gli gnocchi, tuffateli nell'acqua bollente e salata, quando riaffiorano sgocciolateli e conditeli, senza risparmio con cannella, zucchero, burro fuso (per un tocco in più aggiungere un ricciolo di buccia di limone) ed abbondante grana padano.

Sughi

Al gorgonzola

Qui i nostri gnocchi di patate dolci sono generosamente conditi da una salsa cremosa, dal sapore intenso e inconfondibile. È la salsa al gorgonzola, dolce e aromatica al tempo stesso con una punta di noce moscata. Fate sciogliere il formaggio in poco latte caldo, aggiungete una manciata di parmigiano, pepe e noce moscata. Mescolate fino a rendere omogeneo il composto e versatelo ancora caldo.

Alla zucca

Patata dolce e zucca per certi versi si assomigliano e forse proprio per questo stanno così bene insieme. Entrambe a tendenza dolce, cambia solo la consistenza: per questo potete incorporarle insieme direttamente negli gnocchi, prendendo ispirazione da questa ricetta.

Oppure potete preparare gli gnocchi soltanto con le patate dolci e ridurre la zucca in crema per il condimento, aromatizzata con salvia e rosmarino, cannella oppure con una punta di zenzero a fare da contrasto.

Ai funghi

Soffriggere i funghi e le cipolle in un filo d’olio. Quindi aggiungere gli gnocchi e rosolare fino a quando non diventano dorati.

Al caprino e noci

Con il formaggio fresco da una parte e le noci croccanti dall’altra, darete una marcia in più ai vostri gnocchi di patate dolci. Questo abbinamento è sempre vincente: poi, a seconda del gusto che volete dare al piatto, potete arricchirlo con altri ingredienti. Qualche esempio? Leggermente piccante con la rucola, saporito con i pomodorini al forno, affumicato con speck o pancetta a dadini. Infine, se sono di stagione, provatelo con gli asparagi.

All’uvetta e pinoli

Uvetta e pinoli è il condimento che da nord a sud della Penisola non stanca mai: dal saor di Venezia, giù giù fino ai piatti tipici siciliani. Noi ve lo proponiamo anche con gli gnocchi di patate dolci, insieme a pecorino, salvia, noce moscata e tanto burro fuso.

Radicchio di Treviso

Preparate un soffritto di olio e cipolla tagliata a fettine sottili. Aggiungete il radicchio (precedentemente lavato) a pezzetti e lasciate rosolare fino a farlo appassire. Salate e pepate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Spv, «il decollo mancato» di una ruspa e il sarcasmo del web

Attualità

Coronavirus, il Veneto resta zona arancione

social

Frittelle veneziane: scopri la storia e la ricetta originale

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Maltempo, Bacchiglione vicino al livello di guardia

  • Attualità

    Coronavirus, il Veneto resta zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento