social

L'emozione di Paolo Rossi per Vicenza: "Il Lane ripartirà dalla città e dai tifosi"

Pablito è intervenuto in occasione della mostra a lui dedicata a Palazzo Cordellina. Nel saluto non poteva mancare un passaggio sulle vicende della società biancorossa: "Rinascerà e forse anche meglio"

Commozione sentita nel salutare Vicenza e la mostra a lui dedicata. Paolo Rossi Great Italian Emotions se ne va da palazzo Cordellina ma il cuore di Pablito resta in città come lui stesso ha dichiarato domenica durante la cerimonia di chiusura:

"Non sono nato a Vicenza ma forse sono più vicentino dei vicentini, quello che ho vissuto qua è come se fossero state quattro vite e non solo per i tre anni in cui ho giocato: quelli sono stati anni fantastici, anni in cui la città e i tifosi erano un tutt'uno". 

Inevitabile che l'ex campione abbia un po' di magone per il suo club. Ma sulle tristi vicende societarie del Vicenza Calcio Pablito lancia un messaggio di speranza: "Sono legato alla maglia di Vicenza, me la sento sempre addosso oggi il Vicenza è in grande sofferenza ma io credo sempre nella rinascita. Sono caduto e mi sono rialzato almeno cinque o sei volte, la vita è fatta così ma bisogna trovare sempre la forza di ripartire e quindi non dobbiamo scoraggiarci perché c'è una base straordinaria fatta dai tifosi e dalla città"

"Si riparte con volti e con facce nuove e son sicuro che andrà anche meglio"

Paolo Rossi Great Italian Emotions: foto chiusura mostra

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'emozione di Paolo Rossi per Vicenza: "Il Lane ripartirà dalla città e dai tifosi"
VicenzaToday è in caricamento