Marano, "una pericolosa diga abusiva fatta di rifiuti"

La segnalazione del Comitato Marano Pulita

Dopo l'abbandono dell'ennesimo campeggio abusivo in via Zanella, da parte di una numerosa carovana di nomadi, residenti e proprietari hanno fatto una spiacevole scoperta. Oltre la solita quantità di rifiuti ed escrementi abbandonati nei prati è apparsa, nel letto del corso d'acqua, una piccola diga composta di massi e borse di immondizia. Un evidente ostacolo per il normale deflusso nella roggia. Nelle foto fatte, dopo le segnalazioni arrivate, si può notare la consistenza dello sbarramento artificiale, in assenza e presenza di acqua. Un'alterazione fatta alla roggia in grado di produrre effetti pericolosi, soprattutto mentre andiamo incontro ad una stagione di piogge abbondanti. Questo manufatto artificiale si trova ad un centinaio di metri più a sud del ponte che da via Zanella permette l'accesso ai campi. Evidente, quindi, la preoccupazione di chi abita e lavora sul posto. Un problema che va risolto al più presto per evitare spiacevoli future conseguenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pestano a sangue due guardie zoofile: «È stata una spedizione punitiva»

  • Franco Picco alla Dakar 2021: è leggenda

  • Franco Picco alla Dakar: la zampata finale del leone

  • Riapre il bar per protesta, multa al titolare e a 17 clienti

  • Buoni fruttiferi riscossi parzialmente, un timbro errato le costa 79mila euro

  • Coronavirus, 8 decessi nel Vicentino: muore una 58enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento