rotate-mobile
social

Giornata Mondiale degli Abbracci: 5 motivi (scientifici) per cui ci fa stare bene

Per migliorare l'umore deve durare almeno 20 secondi, il gesto più potente che abbiamo

Oggi è la Giornata Mondiale degli abbracci e più che mai questa ricorrenza dovrebbe essere festeggiata. Il virus ha cambiato da da tempo il modo di vivere la socialità minando il sistema dei nostri rapporti umani.

In realtà ancora prima dell'era Covid questo gesto stava diventando sempre più raro a causa dei mille impegni e dei ritmi frenetici della nostra vita lavorativa. Ma è proprio nell'assenza di qualcosa a cui eravamo abituati che scopriamo il valore delle cose, delle azioni che un tempo consideravamo noiose e ormai scontate. 

Il 21 gennaio, è la Giornata Mondiale dell'abbraccio, perchè celebrare un gesto tanto semplice? E’ scientificamente dimostrato che abbracciarsi ha su ognuno di noi dei grandi benefici, sia sul nostro fisico sia sul nostro umore. 

Perché abbracciare fa bene

Uno studio condotto dalla School of Medicine dell'università della California dimostra come lo stimolo emotivo provato durante un abbraccio agisca direttamente sull'amigdala (responsabile delle emozioni all'interno del nostro cervello) e contribuisca alla produzione di ossitocina. Perché l'abbraccio faccia effetto, è però necessario che duri almeno 20 secondi: è questa la durata minima per scatenare la reazione chimica che migliora l'umore.

1) Fa bene al cervello

Secondo alcune ricerche scientifiche l'abbraccio aumenta le potenzialità del cervello, permettendo agli emisferi cerebrali di sintonizzinarsi e di dare il via ad una vera e propria sincronizzazione, aumentando le potenzialità del cervello. Migliorano così la concentrazione e la capacità di apprendimento.

2) Rafforza i legami sentimentali

L'immagine di una coppia felice? Possiamo racchiuderla in una abbraccio. Due corpi, abbracciandosi, creano un forte legame emotivo. L'abbraccio d'amore è messaggio, mandato attraverso il linguaggio del corpo, che ci fa sentire più sicuri ed amati.

3) Rinforza il sistema immunitario

Un abbraccio è in grado di rinforzare il sistema immunitario. Ha effetti positivi sul sistema cardiovascolare, riducendo la pressione arteriosa e, inoltre, riesce a difenderci dal freddo, permettendo alla temperatura corporea di alzarsi.

4) Aumenta l'autostima

Abbracciarsi allontana le paure e la necessità di ricevere l'approvazione degli altri. Un abbraccio, sia da bambini che da adulti, significa protezione e amore. Per questo lo amiamo moltissimo, sin da piccoli. Perchè è, immediatamente, capace di farci sentire coccolati ed amati.

5) Attenua l'ansia

La forza di un abbraccio è capace di rivelarsi un vero supporto psico-sociale nei momenti in cui proviamo una forte ansia. Riesce, infatti, ad attenuare la tensione ed a ridurre lo stress.

"Il tatto è il senso fondamentale. Un bambino ne fa l’esperienza prima di nascere, e molto tempo prima d’imparare a usare la vista, l’udito o il gusto, e nessun umano smette mai di averne bisogno. Lesinate il danaro ai vostri figli… ma non gli abbracci".
(Robert Anson Heinlein).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale degli Abbracci: 5 motivi (scientifici) per cui ci fa stare bene

VicenzaToday è in caricamento