menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Eccezionale: cielo stellato sul Monte Grappa sfidando il gelo

Due ore per scattare con una tecnica particolare questa immagine, solo al cospetto della volta celeste di questi giorni

Fabio Zen è un vicentino grande appassionato di fotografia e ieri sera ha pubblicato questa magnifica immagine, scattata all'Ossario del Monte Grappa dopo un lungo appostamento. Ha sfidato il gelo e il coprifuoco, ma il risultato è notevole ed è piaciuto tantissimo, ha avuto moltissime condivisioni, ed è diventato un successo nel web.

"Un sogno coronato. Ho aspettato le condizioni migliori per una settimana ma erano due anni che aspettavo di fare una foto del genere.
Dopo il tentativo di domenica 22, che nel più bello le nuvole hanno cominciato a coprire il cielo, mercoledì scorso ho ritentato la fortuna e a parte il coprifuoco che non mi ha lasciato molto tempo per restare li a scattare, sono riuscito ad immortalare questo vortice di stelle.
Ci sono volute due ore per scattare le 180 foto per il cielo e qualche altra per il monumento ai caduti del Monte Grappa.
Due ore immerso nel silenzio più totale, solo soletto al cospetto della volta celeste.
Devo dire che ad un certo punto il silenzio più totale, quello che penso di non avere mai sentito, cominciava a spaventarmi e per riuscire ad avere un minimo rumore camminavo qua e la, aspettando la fine degli scatti, sfregavo le maniche del giubbotto contro il corpo.
Per me alla fine non è solo una foto ma essere li a guardarmi intorno e perdermi in quell'immenso silenzio e pace che al giorno d'oggi manca, cercare di pensare cosa hanno passato quei poveri giovani tra quella montagna."


Foto scattata con Canon 80D e Canon 10-22mm
Per la base una foto a f/3.5 210 secondi ISO 100
Per le stelle 180 foto a f/3.5 30 secondi ISO 800.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento