Celebrata a Vicenza la "Virgo Fidelis", patrona dell'Arma dei Carabinieri

La cerimonia religiosa si è tenuta alle 17 presso il santuario della Madonna di Monte Berico di Vicenza

Nel pomeriggio di mercoledì i Carabinieri del Comando Provinciale di Vicenza, guidati  dal Col. Alberto Santini, unitamente ai colleghi in servizio al COESPU, al NATO-SP COE e all’’EUROGENDFOR, hanno celebrato la “Virgo Fidelis”, la patrona dell’Arma dei Carabinieri, con una cerimonia religiosa tenutasi alle 17 presso il santuario della Madonna di Monte Berico di Vicenza.
Il rito religioso è stato officiato dal Vescovo di Vicenza, Mons. Beniamino Pizziol.

Presenti alla commemorazione una rappresentanza dei Carabinieri della provincia e dei reparti ospitati nella Caserma Chinotto, dei soci dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Vicenza, nonché numerosi ospiti ed autorità locali, che con il loro intervento hanno ancora una volta voluto confermare la stima e l’affetto nei riguardi dell’Arma tutta. Nell'Arma il culto alla "Virgo Fidelis" è iniziato subito dopo l'ultimo conflitto mondiale per iniziativa di monsignor Carlo Alberto Ferrero, ordinario militare d'Italia, e di p. Apolloni S.J., cappellano militare capo.

L'11 novembre 1949 Sua Santità Pio XII, accogliendo l'istanza di s.e. mons. Carlo Aberto di Cavallerleone, proclamava ufficialmente Maria "Virgo Fidelis patrona dei Carabinieri", fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, in concomitanza della presentazione di Maria vergine al tempio e della ricorrenza della battaglia di Culqualber, fatto d’armi tra i più cruenti avvenuti in Africa durante la Seconda Guerra Mondiale. Quel giorno del 1941 infatti, un intero battaglione Carabinieri si sacrificò nella strenua difesa, protrattasi per tre mesi,  del caposaldo di Culqualber, eroico gesto che valse la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare alla bandiera dell’Arma dei Carabinieri, dopo quella ottenuta in occasione della partecipazione alla Prima Guerra Mondiale.

Al termine della celebrazione religiosa, data lettura della “preghiera del Carabiniere”, dopo una breve allocuzione rievocativa dell’evento bellico sopra richiamato, giunto al suo 77° anniversario, ha preso la parola il Comandante Provinciale,  Col. Santini,  per rivolgere un indirizzo di saluto ai presenti, ai quali ha ricordato quanto forte sia il legame dell’Arma con la propria patrona,  al cui culto è ispirato lo stesso motto  “nei secoli fedele”. L’Ufficiale ha infine rivolto un pensiero commosso a tutti i caduti dell’Arma e alle loro famiglie, in questo giorno che ha visto anche la celebrazione della “giornata dell’orfano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' in arrivo la Luna del Castoro: ecco quando brilla in cielo

  • Qualità della vita, Vicenza agguanta il podio: terza città a livello nazionale, prima del Veneto

  • Coronavirus, altre 9 vittime a Vicenza: anche un uomo di 58 anni

  • Covid e Valle del Chiampo: «Non chiamatela zona rossa»

  • Piogge e qualche fiocco di neve: welcome december

  • Guida Michelin 2021: gli otto ristoranti stellati nel vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento