menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migliori Birre d'Italia 2021: i birrifici vicentini al top

Due realtà artiginali hanno ottenuto la chiocciola, il massimo riconoscimento, e una manciata di birre made in Vicenza sono Imperdibili secondo la nuova guida Slowfood

Slowfood ha premiato con il massimo riconoscimento, la chiocciola, i birrifici Ofelia di Sovizzo e Siemàn di Villaga. Grande risultato per la nostra provincia, nella categoria Imperdibili si distinguono le birre di Birrone e Lucky Brew. I Birrifici vicentini spiccano nel panorama italiano per fantasia e qualità del prodotto.
La Guida alle Birre d'Italia di Slowfood è ormai un punto di riferimento per chi voglia orientarsi nel mondo delle produzioni fermentate nel nostro Paese. Si tratta di una pubblicazione unica, che sa offrire un ampio spaccato della realtà e contempla ben 1866 etichette e 387 stabilimenti selezionati da un gruppo di oltre cento esperti.

  1. Le Chiocciole. Sono i birrifici eccellenti e slow che guadagnano l’ambito riconoscimento per la qualità e la costanza produttiva che sanno esprimere, oltre che per il ruolo di riferimento e per l’attenzione al territorio e all’ambiente
  2. Le Eccellenze. È il nuovo riconoscimento assegnato dalla guida ai birrifici che sono riusciti ad esprimere un’elevata qualità media su tutta la produzione 
  3. Le Birre Slow. Sono le birre che sanno raccontare il territorio diventando riferimento per la categoria perché vantano prodotti eccellenti per valore organolettico.
  4. Le Birre imperdibili. Qui vengono premiate le birre artigianali notevoli per caratteristiche organolettiche e per equilibrio complessivo. 

Chiocciole 2021

VENETO
 

Ofelia – Sovizzo (VI)

Birrificio Ofelia - Birrificio creato nel 2012 da Andrea Signorini e Lisa Freschi. Coppia nella vita e sul lavoro che ha saputo ritagliarsi un ruolo di primo piano nel mondo della birra artigianale italiana. Una produzione sempre solida e affidabile, con birre dall’equilibrio sorprendente, anche quando il birraio gioca con cereali, frutta e spezie. Per il loro lavoro incentrato sulla continua ricerca di elementi che valorizzino i prodotti del territorio e la incessante attività di cultura birraria sono stati insigniti da SLOW FOOD del massimo dei riconoscimenti.

Siemàn – Villaga (VI)

Siemàn - L'azienda agricola Siemàn ("sei mani" in dialetto veneto) nasce nel 2014 a Villaga (VI), sui Colli Berici, dalla passione per il vino naturale. "Dalle uve nascono anche le nostre birre. A seconda dell’annata e degli equilibri organolettici che cerchiamo, parte delle nostre uve viene utilizzata nella produzione delle birre. In ognuna di esse è presente il nostro territorio. La fermentazione, la maturazione e l’affinamento avvengono, lentamente, in botti di legno, senza forzature, scorciatoie o controllo tecnologico del processo. Siamo tre fratelli, Marco, Daniele, Andrea Filippini. Sui Colli Berici coltiviamo i vigneti autoctoni della zona, e produciamo i nostri vini e le nostre birre.
L’azienda si trova a Villaga, zona di Barbarano Vicentino, sui Colli Berici: nove ettari di terreno collinare, parte dei quali boschivi."

Le Eccellenze 2021

VENETO
Crak – Campodarsego (PD)

32 Via dei Birrai – Pederobba (TV)

Mastino – San Martino Buon Albergo (VR)

BIRRE SLOW

Veneto
Crak, Mansueto 2017
Ofelia, Amitabh
Siemàn, Funky Rose
Siemàn, Istà

BIRRE IMPERDIBILI

Veneto

32 Via dei Birrai, Nectar

32 Via dei Birrai, Nebra

Benaco 70, Coloniale

BirrOne, Blind Pils

BirrOne, Scubi

Bradipongo, Mafalda

Crak, Mundaka

Crak, New Zealand

Evoqe Brewing, EvoqeSour #1

La Gastaldia, Redis

La Villana, Dumper

LuckyBrews, Brando

Mastino, 1291

Mastino, San Zen

Mastino, Teodorico

Ofelia, Nevermild

Ofelia, Signorina Silvani

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Madame, la giovane di Creazzo stasera al Festival di Sanremo

Attualità

Lotto, raffica di vincite con la stessa combinazione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VicenzaToday è in caricamento